Cairo:”Parlerò con Belotti e Sirigu,adesso faremo qualcosa con Vagnati”

Cairo: ‘Squadra spaventata, l’occasone del palo che poteva cambiarci la partita in meglio. La Lazio ha dato tutto e il fatto che Simone fosse il fratello di Pippo non vuol dire niente. sapevamo che noi era importante questo punto. Stagione particolare, partita male, ripresi, momento di Covid dopo Cagliari, potevano cominciare un bel filotto,otto titolari out e questo ha creato problematiche. Serie risultati non buoni. Con il Milan, si voleva fare una grande prestazione,erano sovraccarichi, hanno provato a recuperarla a e ci siamo esposti alle ripartenze del Milan e queasto ha generato stato d’animo negativo. Ho passato del tempo a rincuorare tutti. Con lo Spezia c’era ancora un po’ di tensione. Stasera era una partita difficile, è andata bene’.

Cosa c’è da aggiustare il lavoro per avere meno sofferenze?

‘Eravamo settimi due anni fa, ottavi l’anno scorso a inizio stagione. Poi è arrivato il Covid e ci siamo salvati con difficoltà. Ma non siamo distanti da quella squadra che è arrivata settima. Adesso faremo qualcosa con Vagnati per migliorare la situazione. Nicola ha fatto bene con il suo staff, lavoreremo per cercare di mettere a posto le cose. Dobbiamo tornare a fare campionati come quelli passati’.

Cominciare un nuovo ciclo?

‘Ho tenuto tutti e fatto acquisti, i risultati non sono stati quellei sperati, il pubblico ti dà una gorssa mano, il nostro pubblico ci è mancato. Dobbiamo fare le cose giuste perchè eravamo abituati ad altri campionati. Resteranno Belotti e Sirigu? Dobbiamo parlare con i giocatori e poi vedremo. Così con Nicola, Ora fatemi godere questa serata’.