Ounas, insulti razzisti su Instagram: “Torna in Africa a far scappare dai leoni”

Brutto episodio di razzismo in Serie A: l’attaccante del Crotone, ma di proprietà del Napoli, Adam Ounas ha ricevuto dei pesanti messaggi razzisti sul proprio profilo Instagram. Il franco-algerino ha pubblicato degli screenshot in cui mostra di esser stato chiamato ‘scimmia’ e in altri modi terribili, oppure in cui gli si è augurato di ‘tornare in Africa’ e addirittura la morte. Gelido il commento dell’esterno offensivo: “E’ normale questo?”.

Ounas è arrivato a Crotone a gennaio ed in poco tempo ha conquistato un posto da titolare mettendo a disposizione il proprio talento per la rincorsa alla salvezza dei calabresi. Anche contro il Torino è stato grande protagonista con un gol spettacolare. Ma dopo la partita ha trovato sulla propria casella Instagram pesanti messaggi razzisti. L’ex giocatore del Napoli ha ricevuto la solidarietà della società attraverso un comunicato ufficiale sul sito del Crotone.

Il comunicato del Crotone in appoggio ad Ounas

Il Presidente Gianni Vrenna ha voluto fortemente stigmatizzare e condannare gli insulti ricevuti sui social da Adam Ounas: “Adam è qui con noi solo da qualche settimana ma lo abbiamo accolto a braccia aperte, rimanendo affascinati dal suo talento. Lo abbiamo sempre fatto con chiunque, e chi è venuto a Crotone si è sempre portato dietro ricordi importanti: arrivati quasi bambini, ripartiti uomini. La nostra società è una famiglia e da sempre condanniamo gesti che ancora oggi fatichiamo a comprendere. Adam è un professionista, ma anche un ragazzo come tanti: potrebbe essere un giovane delle serie dilettantistiche, un bambino delle nostre scuole calcio o non per forza un calciatore. Il razzismo deve – sempre e comunque – essere condannato in maniera chiara e forte. E non basta parlare del gesto di “pochi isolati”, ognuno deve avere una posizione inequivocabile, soprattutto chi come noi viene preso come esempio da milioni di bambini che sognano vedendo un pallone rotolare. Ounas è un calciatore, ma è soprattutto un ragazzo. A renderlo “diverso” dagli altri è solo il talento.” Tutta la società si schiera compatta al fianco di Adam, che ha già comunicato alle autorità l’intenzione di sporgere querela verso gli autori del deprecabile gesto, e fungere da deterrente affinché simili episodi non si ripetano mai più non solo nei suoi confronti ma in nessuna parte del Mondo.

One comment on “Ounas, insulti razzisti su Instagram: “Torna in Africa a far scappare dai leoni”
  1. Sandro ha detto:

    Non capisco questi insulti sono dospiaciuto se vengono da noi tifosi del Toro, perche non e nel nostro Dna se cosdi fosse chiedo scusa e spero che cobvoglia perdonare, noi tifosi del Toro anche se siamo stanchi e sfiduciati non dobbiamo essere infami, il Crotone a giocato e vinto quindi tanto di cappello

COMMENTA L'ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.