Ciccio Graziani sarà operato a Siena - IL TORO SIAMO NOI
Ciccio Graziani sarà operato a Siena - IL TORO SIAMO NOI
Ciccio Graziani sarà operato a Siena - IL TORO SIAMO NOI
Ciccio Graziani sarà operato a Siena - IL TORO SIAMO NOI
Ciccio Graziani sarà operato a Siena - IL TORO SIAMO NOI

Ciccio Graziani sarà operato a Siena

Ciccio Graziani ha sostenuto un ricovero di diversi giorni ad Arezzo, a seguito di una caduta da almeno 6 metri. Le sue condizioni sono state definite in “rapido e progressivo miglioramento”, ma quelle che sta vivendo l’ex attaccante continuano ad essere ore molto difficili. “Dovevo riparare un buco. Sono salito su una scala allungabile, ma poi si sono rotti dei ganci”, aveva raccontato Ciccio, riconoscendo che sarebbe potuto essere molto più sfortunato. 11 costole fratturate e 6 vertebre rotte il bilancio dell’incidente.

Come trapelato nelle scorse ore, Graziani ha riportato anche danni alla milza, ma lui stesso ha escluso che sarà necessario asportarla. Il percorso verso un ritorno alla vita normale sarà quindi lungo e, come spiegato dalla moglie Susanna a La Nazione, dovrà passare anche da un intervento chirurgico. “Ora i medici lo trasferiranno a Siena, perché lunedì lo dovranno operare per asportargli un grumo di sangue che si è formato tra la pleura e il polmone. Speriamo bene”.

“Voglio che sia chiaro cosa è successo realmente – ha specificato la signora Graziani –. Venerdì della scorsa settimana eravamo al nostro centro di campi da calcetto di fronte allo stadio, gli Occhi Verdi. Mio marito voleva riparare un buco su una rete, è salito su una scala allungabile, anche se io sinceramente gli avevo consigliato di lasciar perdere perché era necessario salire in alto, a circa sei metri. Purtroppo si sono rotti dei ganci e il volo è stato drammatico. È andata male ma credetemi, poteva andare molto peggio. Da brividi solo a ripensarci”. Ciccio è caduto sul campo sintetico, non sul cemento. Inoltre non ha sbattuto la testa, è rimasto cosciente e ha evitato danni a bacino e femore. Secondo medici e familiari il peggio è passato, ma ci vorrà comunque un po’ di tempo prima di rivederlo in forma.

Fonte cicciograziani.com