Tre uscite per finanziare il prossimo mercato


Tuttosport sottolinea come il Toro valuterà le molte richieste per alcuni giocatori forti che però i dirigenti e il tecnico non considerano indispensabili per il futuro. Tra questi, c’è N’Koulou (che in passato ha chiesto di essere ceduto) ma non solo.

45/50 milioni – Un altro giocatore che il Toro è orientato a sacrificare – ma a caro prezzo – è Armando Izzo. Lui pure la scorsa estate voleva lasciare il Toro. Lo cerca l’Inter per rinforzare la sua difesa a tre. Berenguer ha diverse richieste: in testa l’Athletic Bilbao, pronto a offrire 8 milioni. Da questi tre, più o meno, i granata potranno ricavare dai 45 ai 50 milioni da reinvestire subito. Anche se non hanno brillato, diventa invece difficile dare via giocatori come Meité e Ola Aina. Sono giovani, quindi con importanti margini di miglioramento, sia in campo sia a livello di rivalutazione economica. Il Toro ha quindi tolto dal mercato Lyanco. Per lui tantissime richieste – in testa il solito Bologna – ma il brasiliano diventerà punto fermo della difesa granata per i prossimi anni.

Ovviamente la società cercherà di trattenere ad ogni costo Sirigu e Belotti,a meno che non siano gli stessi giocatori a chiedere di trovare una nuova sistemazione.

COMMENTA L'ARTICOLO