Emergenza Coronavirus, il virologo tedesco: “Il calcio non riprenderà prima di un anno”


La previsione arriva da Jonas Schmidt-Chanasit, dell’Istituto Berhard-Nocht di Amburgo: “Non si potrà giocare neanche a porte chiuse”

Niente calcio fino al 2021. È la previsione del virologo tedesco Jonas Schmidt-Chanasit, dell’Istituto Berhard-Nocht di Amburgo. Secondo lo scienziato tedesco a causa del Coronavirus le competizioni calcistiche riprenderanno solo nel prossimo anno. Esclusa persino la possibilità di giocare a porte chiuseprima di quella data. “Non è realistico pensare che si possa pensare che questa stagione finirà”, ha detto Schmidt-Chanasit alla Televisione Nordica di Germania (NRD). “Non credo che ad aprile si possa parlare di tornare a giocare. Neanche a porte chiuse, perché potenzialmente le persone potrebbero riunirsi nelle loro case per guardare le partite”. La Bundesliga ha sospeso la stagione fino al 2 aprile, ma da molti è considerata una data illusoria. L’amministratore delegato della German Football League (DFL), Christian Seifert, ha affermato che le partite a porte chiuse sarebbero l’unica possibilità per salvare la stagione, il che comporterebbe anche il salvataggio di alcune squadre dall’insolvenza.

Fonte: Tuttosport


COMMENTA L'ARTICOLO