Toro-Sampdoria: la pagella granata


Sirigu 6 – Subisce altri tre goal, sui quali non può nulla. Compie anche un buon intervento, ma per lui è un’altra giornata da dimenticare.

Izzo 4,5 – Si fa scappare Quagliarella e lo tira giù, prendendosi un’espulsione e concedendo il rigore del definitivo 1-3 ai blucerchiati.

Nkoulou 6 – Prova a tenere in piedi la baracca, chiudendo con interventi puntuali i tentativi offensivi degli avversari.

Lyanco 5 – Longo punta su di lui, ma mostra tante incertezze e si fa anche beffare da Quagliarella, che lo tiene dietro trovando l’assist vincente per Ramirez.

De Silvestri 6 – Spinge sulla fascia e porta tanti palloni al centro, anche se spesso manca un po’ di precisione.
Lukic

Rincon 6 – Mezzo voto in meno per l’ingenuità nel concedere una punizione dal limite, che genera il momentaneo 1-1 della Samp.

Ola Aina 6 – Prova positiva del nigeriano, che parte un po’ sordina ma cresce con il passare dei minuti, dando il suo apporto sulla corsia mancina.

Ansaldi 6 – L’unica nota positiva della serata granata è il suo rientro sulla corsia mancina.

Verdi 6,5 – Trova il primo goal stagionale con un deviazione vincente e fortunata, sul lancio di Berenguer.

Meitè sv.

Belotti 5,5 – Si sbatte ma questa volta non basta. Tonelli lo mette a dura prova, costringendolo a svariare tanto e arretrare parecchio la sua posizione per provare ad aiutare la squadra.

Berenguer 6,5 – Il più in palla dei granata fin dai primi minuti. Ha il merito di trovare il lancio vincente per innescare Verdi che sblocca il match.

COMMENTA L'ARTICOLO