Cairo e Agnelli uniti contro la proposta di Mediapro


Da una parte c’è Urbano Cairo che, ancora una volta solo tre girn fa, si lamenta per la sperequazione nella distribuzione dei diritti televisivi che favorisce i soliti noti a cominciare dalla Juventus, dall’altrra però c’è Urbano Cairo, sì sempre lui, alleato di Andrea Agnelli nella battaglia delle battaglie, quella per i diritti tv della Serie A nel triennio che partirà dal 2021.

I presidenti di Toro e Juventus sono contrari alla nascita del Canale della Lega di A fortemente spinto dagli spagnoli di Mediapro pronti a mettere sul piatto 1,3 miliardi a stagione. A favore invece un nel gruppo guidato da Lotito e Preziosi. In mezzo c’è il campionato, arrivato forse ad un punto di non ritorno. Se mne parlerà lumedì prossimom con il Consiglio previsto guià al mattino mentre l’Assemblea dovrebbe prendere il via alle 14 sempre a Milano.

Fonte tmw


COMMENTA L'ARTICOLO