La classifica del monte ingaggi della Serie A: Toro sopra la metà


Quella che ha preso il via da poche settimane è una Serie A da record. In attesa di vedere come si svilupperà in campionato, quali saranno le squadre che si contenderanno il titolo, quali saranno le sorprese e i giocatori che si guadagneranno le luci della ribalta, c’è già una certezza: mai i club nostrani hanno speso così tanto in termini di ingaggi.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, si è arrivati ad una spesa complessiva lorda di un miliardo e 360 milioni, cifra che poi si assesta sul miliardo e mazzo circa, se si aggiungono anche i costi per gli allenatori.

Per comprendere quanto elevata sia tale cifra, basti pensare che nel 2014, solo cinque anni fa qui, la spesa lorda era stata di 849 milioni di euro.

Se la cifra è in qualche modo sorprendente, ma spiegabile con la serie sempre più corposa di investimenti che le varie società stanno facendo, stupisce meno il fatto che a guadagnarsi la palma di club che più spende è la Juventus.

I campioni d’Italia, che contano tra le loro fila diversi campioni di primissima fascia, compreso ovviamente Cristiano Ronaldo, sono passati dai 219 milioni lordi della passata stagione ai 294 (non verificati con il club) di quella attuale, il tutto per un +33%.

La Juventus, che da anni ormai spinge sul fronte investimenti anche per inseguire il suo sogno Champions League, paga anche le mancate cessioni in estate dei vari Dybala, Mandzukic ed Emre Can, tutti elementi dagli ingaggi pesanti che lasciando Torino avrebbero permesso un risparmio di diversi milioni.

Ad inseguire i bianconeri, ma a debita distanza, c’è l’Inter con i suoi 139 milioni lordi (nonostante le cessioni di Icardi, Nainggolan e Perisic). Completa il podio la Roma con 125 milioni, mentre il Milan va in controtendenza e passa dai 140 di dodici mesi fa, ai 115 attuali, assestandosi comunque al quarto posto. Quinta piazza invece per il Napoli che per la prima volta ha infranto il muro dei 100 milioni (un anno fa erano 94) spingendosi fino a quota 103.

Per quanto riguarda le altre, la Lazio, confermando tutti i suoi big, si porta a 72 milioni, seguita dal Torino 54, dalla Fiorentina con 50 (un importante impulso l’ha dato l’arrivo di Rocco Commisso), Cagliari 44 e Bologna 41,

mentre sorprende l’Atalanta che, considerata ormai una delle grandissime realtà del calcio italiano e protagonista della Champions League, spende ‘solo’ 36 milioni, assestandosi tra le società più parsimoniose.

Chiudono la classifica SPAL e Udinese a quota 30, Brescia 28 e Verona a 25.

Di seguito la classifica completa:

JUVENTUS 294*

INTER 139

ROMA 125

MILAN 115

NAPOLI 103

LAZIO 72

TORINO 54

FIORENTINA 50

CAGLIARI 44

BOLOGNA 41

GENOA 40

SAMPDORIA 36

ATALANTA 36

SASSUOLO 35

LECCE 32

PARMA 31

SPAL 30

UDINESE 30

BRESCIA 28

VERONA 25

  • Milioni lordi

COMMENTA L'ARTICOLO