Cairo:”Puntare su giovani e vivai,sul canale della Lega…”


«Non mi sembra che ci siano dei passi avanti da questo punto di vista. E’ una situazione in divenire». Con queste parole, il presidente del Torino e amministratore delegato di Rcs, Urbano Cairo, ha risposto a chi gli chiedeva se ci fossero novità sull’eventuale creazione di un canale della Serie A, alla luce della trattativa tra vertici della Lega della massima serie e gli spagnoli di Mediapro.

«Io non mi occupo direttamente di questa cosa, per cui vediamo e lasciamo fare a Miccichè e De Siervo che sono i principali attori. Io rappresento semplicemente una squadra, partecipo alle assemblee ma non sono il decisore, io conto uno su venti. Quindi vuol dire il 5%, non è poco ma è il 5%», ha aggiunto Cairo a margine della presentazione del Festival dello Sport di Trento.

«Il calcio italiano mi sembra che stia migliorando – ha poi concluso – perché c’è un arrivo di campioni importanti da altri campionati che rendono più attraente e più interessante e competitivo il nostro campionato. Credo sia molto importante puntare sempre sui nostri giocatori e sui vivai, sui giovani, sui giocatori italiani, perché è molto importante per la nazionale. Poi lo vedremo sul campo. Non soltanto una squadra al comando ma magari un po’ più di competizione».


COMMENTA L'ARTICOLO