“Non avrei voluto subentrare al Milan…”,le parole di Cairo


Il presidente del Toro, Urbano Cairo, ha commentato così il ripescaggio dei granata al posto del Milan in Europa League.

Intervistato ai microfoni di Sky Sport, il presidente del Toro, Urbano Cairo, ha commentato così il ripescaggio dei granata ai preliminari di Europa League al posto del Milan. Ecco le sue parole: «È stata una bella soddisfazione. Non avrei mai voluto subentrare al Milan perché da piccolo tifavo entrambe le squadre. Abbiamo fatto un’annata spettacolare, la migliore da quando son presidente e da quando ci sono i tre punti. Negli ultimi 15 anni nessuna squadra che aveva ottenuto così tanti punti non era andata in Europa».

«Mazzarri ha dato un gran temperamento alla squadra e non ha mai sbagliato partite in cui bisognava solamente vincere. Abbiamo cambiato i piano e ci rivedremo il 4, partendo per Bormio l’7 luglio. Successivamente ritorneremo a Torino e poi ci sarà la prima partita di Europa League il 25 luglio.”

«Vogliamo fare un po’ di innesti cercando di avere una panchina più lunga. Cerchiamo di ottenere i migliori. Ma non sarà facile riuscire in questo intento. Pereyra? Non me ne sta parlando da molto tempo. Abbiamo altri obiettivi ora. Izzo? Ci siamo incontrato col suo procuratore perché c’erano interessamenti da parte di squadre straniere, ma noi abbiamo deciso di puntare su di lui».


COMMENTA L'ARTICOLO