Cairo:”Sul mercato idee chiare per l’Europa”


Urbano Cairo dalla sua Masio ha parlato in esclusiva a Sky Sport della nuova stagione granata, partendo dall’Europa League: “Una soddisfazione anche se dispiace per il Milan, non avrei mai voluto sostituirla perché da bambino tifavo anche per loro. Felici perché anna spettacolare, la migliore da quando io presidente ma anche la migliore dai tre punti. Negli ultimi 15 anni chi ha fatto 63 punti era sempre entrata in coppa. Fortunatamente ci siamo, abbiamo ottenuto vittorie importante anche con squadre che ci hanno preceduto in classifica, con una grande difesa e Belottitornato bomber. Grande squadra, non ha fallito le partite importanti”. Adesso serve accelerare: “Abbiamo cambiato piani, ci troviamo il 4 e il 7 partiamo fino al 18, poi torniamo per preparare la gara del 25. Estate caldissima”. E Mazzarri è carico: “Con lui ho un contatto continuo. Giocatori? Avevamo già il nostro piano di rafforzamento, con il mantenimento dei nostri migliori e un paio di innesti che è quanto riteniamo giusto, anche con qualche giocatore in più per avere panchina lunga. Con l’Europa non cambia nulla”. Il presidente confida nel gruppo: ” Nel girone di ritorno abbiamo fatto quarto posto, quindi le qualità ci sono. Avendo assorbito gli insegnamenti di Mazzarri possono dare ancora di più. Dovremo essere veloci ma il mister è carico”. E poi la promizione di Massimo Bava: “Era con noi da sette anni, ha fatto benissimo come dicono i trofei portato a casa i giocatori che ha portato in Prima Squadra, era giusto promuoverlo dall’interno”. Nomi di mercato non ne fa: “Pereyra? Mazzarri non me ne parla più, parliamo di altro. Bonifazi-Spal? Con Vagnati ci siamo visti, per loro sarebbe un bel ritorno, ci stiamo ragionando anche se l’abbiamo riscattato perché ci crediamo. Lo stesso vale per Lyanco che ha fatto benissimo nel Bologna e con il Brasile olimpico, è cresciuto tantissimo”. Infine il capitano: “Belotti? Vuole rimanere a Torino, l’Europa è importante e noi ci volevamo tornare da tempo. E anche Izzo è intoccabile”.


COMMENTA L'ARTICOLO