Juve:debiti alle stelle,lite fra cugini


Clamorose rivelazioni del sito Dagospia.

Secondo quanto riferito dal portare di D’Agostino, la situazione finanziaria della Juventus non sarebbe delle più rosee: il rapporto tra i cugini Elkann-Agnelli sarebbe ai minimi termini con il primo che avrebbe deciso di chiudere i rubinetti e con il secondo intento a cercare nuovi investitori in Qatar.

La Juve potrebbe avere 500 milioni di euro di debiti a causa dell’investimento per Cristiano Ronaldo: per acquistarlo dal Real Madrid è stato necessario un bond da 175 milioni di euro, ora la sua corte di 22 persone al seguito pesa sul bilancio della Vecchia Signora per 30 milioni netti l’anno per altri 3 anni. Secondo il portale. CR7 avrebbe spinto la Juve all’esonero di Allegri con una lite furiosa in hotel dopo l’eliminazione in Champions contro l’Ajax tra il portoghese e Pavel Nedved.

E i soldi? “Andrea Agnelli, ossessionato dalla vittoria della Champions league, trova l’ostruzione di John Elkann il quale non ha intenzione di mettere ancora mano alla casa per inseguire i sogni di gloria del cugino. Di qui l’idea, poi bocciata, di Andrea Agnelli di promuovere attraverso l’Eca il progetto di Super Champions: il format del torneo, che penalizza i piccoli club a vantaggio dei più ricchi, è vista come un’opportunità di moltiplicare gli introiti e puntellare il bilancio”.

E ancora: “Ma vista la strenua opposizione di molti presidenti, Urbanetto Cairo in testa, il presidente della Juve ha dovuto virare sul piano B: trovare nuovi investitori per la società. E dove cercarli se non in quel paradiso di sabbia e dollari che è il Qatar? Gli “addetti ai livori” sostengono che ci sia già stato un abboccamento con gli sceicchi per discutere dell’ipotesi di ingresso nel capitale”. Qui però si sarebbe messo di mezzo Francesco Totti: l’ex capitano giallorosso si è attivato con i qatarioti per sfilare la Roma all’odiato James Pallotta. I qatarioti avrebbero dei dubbi: investire nella Juve o nella Roma?


COMMENTA L'ARTICOLO