Nella top ten dei “Tori” più brutti

Riportiamo il pensiero di un tifoso dopo la sconfitta che condanna il Toro a dire addio ai sogni europei.



Nella mia vita ho visto tanti “Tori” brutti…più di quanti ne possa ricordare.
Quello di Mazzarri penso entri trionfalmente nella top 10 dei più penosi di sempre.
Avere un presidente come Cairo è già di per se una delle peggiori disgrazie che ci potessero capitare, ed un allenatore congenitamente pavido come il piangina livornese completa (in)degnamente un quadro desolante anche a livello di prospettive future.
Mazzarri mi fa passare la voglia non solo di tifare ma anche solo di guardare le partite del toro…ed il minuscolo non è un errore di battitura.
A Bergamo si può anche perdere : loro corrono di più, giocano molto meglio ed hanno un allenatore più bravo.
Presentarsi con la solita linea Maginot in un 5-2-1-1-1 stra sconclusionato è sconcertante.
Lo è ancora di più se l’allenatore non si rende conto che gli altri stanno in pratica giocando con una sola punta.
Miracolo che si sia riusciti a pareggiare (ancora una volta grazie ad un elemento che se ne stava in panca perché non capiva cosa l’allenatore volesse…pare)
Normale che alla fine si sia perso visto che dati alla mano ci hanno massacrati sotto tutti i punti di vista.
Adesso ci aspettano le solite tonnellate di scuse, le solite conferenze stampa interessanti come una lezione notturna dell’Università Nettuno, i soliti allenamenti tristemente a porte chiuse, perché non sia mai che qualcuno venga a rubare i segreti del mestiere all’ennesimo maestro di calcio arrivato qui a spiegarci la storia del lupo.
Niente di nuovo insomma: solito campionato buttato, tutto in linea con i programmi di Cairo….
In estate tutti a farsi i selfie con lui ed i giocatori in ritiro eh, mi raccomando…altrimenti cosa mettiamo poi nelle bacheche su Facebook?

COMMENTA L'ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.