De Biasi:”Pagai l’inesperienza di Cairo,ora è migliorato”

L’ex allenatore del Torino De Biasi ha parlato dei suoi tempi in granata e di Ivan Juric

Gianni De Biasi, ex allenatore del Torino e attuale c.t. dell’Azerbaijan, in una intervista a Tuttosport ha parlato del suo periodo in granata e di Ivan Juric.

«Io purtroppo ho pagato da un certo punto di vista, lo dico con la massima serenità, l’inesperienza nel mondo del calcio di Cairo. Aveva voglia di fare bene, aveva grande entusiasmo e aveva voglia di stupire, al primo tentativo è riuscito a portare il Toro in A ed era un fatto importante, ma poi si è lasciato trascinare da quelli che ne avevano l’interesse».

«Quest’anno di esperienza è servito a Ivan per conoscere i giocatori a disposizione e capire la realtà Toro, credo che lui abbia fatto gran parte del lavoro, è uno che cerca di cambiare la mentalità di alcuni giocatori. Credo che a fine stagione darà le proprie linee guida se si vuole crescere sapendo anche dove il Toro è chiamato a recitare, non può permettersi investimenti da Real Madrid. Il Toro non può rischiare tracolli economici per inseguire chissà quali sogni, è un progetto che deve essere proiettato nel tempo e si parte con 17 anni di ritardo. Era quello che avevo suggerito di fare al presidente già allora anche se erano i grandi nomi quelli che attiravano in quel periodo. Diciamo che anche ai tempi i discorsi erano quelli, ma ora la situazione è diversa».

«Credo non serva invitarlo, se ha scelto Juric ne conosceva pregi e difetti. Non credo che ci saranno grandi problemi, entrambi hanno l’interesse di far crescere il Toro facendo quadrare i conti».