Belotti:”Ho espresso la volontà di rimanere al Toro,poi si vedrà… “

100° gol in Serie A di Andrea Belotti che è diventato il 3° più giovane giocatore italiano dall’inizio degli anni ’80 a raggiungere questa soglia di reti nella competizione (27 anni e 314 giorni), dopo Alberto Gilardino (26 anni, 105 giorni nel 2008) e Roberto Baggio (26 anni, 255 giorni nel 1993).

“E’ un onore essere accostato a questi grandi campioni. So che i gol servono per portare punti alla squadra e sono qui per questo, per fare più gol possibili sia per la squadra che per me”.

“Le maglie celebrative? Non abbiamo preparato perchè aspettavamo il momento opportuno: ora festeggeremo poi penseremo ai prossimi traguardi”. “ Sul palo ho pensato che sfortuna, ma sono cose che capitano durante una partita. Anche dopo l’ho preso e ho fatto gol: uno me l’ha tolto e uno me l’ha dato, abbiamo pareggiato”.

“Io quando entro in campo cerco di dare il massimo, di dare tutto me stesso. Sicuramente dentro di me c’è un po’ di rivalsa: abbiamo fatto due stagioni molto deludenti sotto le nostre aspettative e dentro di me la cosa più importante è quella di fare una grande stagione per rendee felici i nostri tifosi. Il futuro? Io col mister sono stato chiaro e diretto dal primo giorno. Ho espresso la volontà di rimanere e poi saranno fatte le valutazioni per poi prendere delle decisioni. Io sono sempre stato tranquillo: pensavo solo a lavorare per tornare in forma”.

“Facciamo 101, 102, 103. Pensiamo una partita alla volta: dobbiamo migliorare, oggi si sono visti passi avanti ma dobbiamo diventare una squadra che ogni giorno migliora”.

‘E’ il mio settimo anno al Torino, ho un’età che rappresenta un crocevia importante. Nei prossimi mesi si prenderanno decisioni importanti. Con l’allenatore sono stato chiaro e diretto, avevo espresso la mia volontà di rimanere e poi faremo valutazioni, adesso ho solo tanta voglia di rivalsa dopo due stagioni negative e al di sotto delle aspettative: voglio fare un grande anno per rendere felici i tifosi’.