Per Verdi difficile la permanenza,c’è anche l’ipotesi prestito

Al momento solo Antonio Sanabria rappresenta la certezza da cui ripartire per costruire l’attacco del Torino di domani. Come riporta Tuttosport,  Simone Verdi e Simone Zaza potrebbero essere sacrificati sull’altare del mercato.

Dipenderà dalle offerte eventualmente ricevute, prima ancora che da valutazioni strettamente tecnico-tattiche. E qui il discorso è profondamente differente tra i due. Se l’attaccante lucano è stato prelevato dal Valencia per 12 milioni nel 2019 ed ora “pesa” a bilancio per circa 6 milioni, il fantasista – riscattato dal Napoli a 22 milioni la scorsa estate, dopo una prima stagione in prestito – grava invece a livello finanziario per oltre il doppio. E dunque una sua cessione senza generare una minusvalenza, a maggior ragione dopo una lunga serie di prestazioni che non hanno certo rubato l’occhio, è ipotesi pressoché da escludere. Anche per questo, allora, potrebbe invece prendere piede l’idea di un trasferimento in prestito, magari last minute, in una piazza che possa ringalluzzire il ragazzo e rigonfiarne la valutazione.