Duro sfogo di Giulini:”Mi vergogno a camminare per le vie di Cagliari”

Lo fregano i nomi, a Tommaso Giulini. Snocciola quella porzione di formazione fatta di “campioni” e non ci crede: come fa una squadra che ha Godin, Rugani, Nainggolan e Simeone a lottare per la salvezza, e doversi giocare mezza stagione nella sfida contro il Parma?

Il Presidende Cagliari che cammina per la città e “si vergogna” del Cagliari.

“I giocatori ora devono dimostrare quello che non sono stati in grado di fare nei 30 turni precedenti. Non sono deluso, sono furioso per la nostra stagione. Abbiamo una rosa importante, con campioni come Diego Godín, Radja Nainggolan, Giovanni Simeone e Daniele Rugani. Non ci aspettavamo di trovarci in questa situazione”.

Odio camminare per le strade di Cagliari e vergognarmi di questa squadra. Mi sento persino tradito, ma non voglio fare nomi. Non dico che qualcuno ci abbia tradito o stia già pensando al suo prossimo club, ma a volte mi sento tradito da loro. Come gruppo”.

“Non penso che abbiamo sbagliato il mercato, abbiamo confermato quelli più importanti. Un rimpianto? Volevo cambiare allenatore prima del Torino, senza nulla togliere a Di Francesco, e invece la decisione l’ho presa nella settima successiva ai granata. Avrei dovuto farlo primo. Ecco questo è forse il passo che potevo non fare”.