Nicola:”Ci abbiamo creduto tantissimo”


E’ andato ad un passo dalla vittoria nel derby il Torino, ai microfoni di Dazn ha analizzato così il match con la Juventus il tecnico granata Davide Nicola. “Noi ci credevamo tantissimo, sapevamo la forza della Juventus e abbiamo impostato bene la partita come ci aspettavamo. Ci aspettavamo una squadra che spingeva molto sulla fasce, non sono riusciti a servire gli attaccanti con precisione. Verdi ci ha dato la possibilità di operare sia come trequartista che come ala pura nel momento di ripartire. E’ un giocatore che ha delle qualità straordinarie che nel nostro modo di stare in campo poteva essere penalizzato, diventa difficile collocarlo in un 3-5-2 ma quello che penso io è la sua posizione nel futuro perché ha intelligenza tattica e capacità nell’ultimo passaggio. Può aprirsi un capitolo nuovo importante per la sua carriera”.Continua a leggere dopo la pubblicitànull

La squadra ha dimostrato compattezza, determinazione e voglia di vincere. La sconfitta del Cagliari vi ha dato maggiore serenità?
“No, sono contento che non lo sia stato. Avevamo giocato anche partite dopo le dirette concorrenti e non avevamo preso punti, non mi piace che i miei ragazzi siano legati a ciò che fanno le altre. Stiamo cercando di avere un’identità precisa e devono concentrarsi nel loro percorso. Ho potuto conoscere questi ragazzi e sto cercando partita dopo partita di scoprirli sempre di più, stanno credendo nel percorso che stanno facendo”.

Se il Toro si salva cosa farà?
“Magari ci penso più avanti, vedremo”.

Che alternativa le offre Sanabria?
“Già lo conoscevo, sapevo di portare un ragazzo molto serio. Per me è un giocatore importante, sa giocare con ogni compagno di reparto e sa giocare anche solo. Alla fine se tu non giochi da squadra perdi tutte le qualità individuali”.

COMMENTA L'ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.