Doppio Sanabria,il Toro strappa un pareggio nel derby

Un derby complicato: per entrambe le compagini. Non sorride il Torino, non sorride la Juventus. Vince un punto che, se analizzato chirurgicamente, non serve a nessuno. I granata, constatando i passi falsi delle dirette concorrenti, avrebbero potuto effettuare un deciso balzo in chiave salvezza. Mentre Madama, ormai, deve guardarsi alle spalle per centrare la missione qualificazione alla prossima Champions League. Insomma, una stracittadina all’insegna della reciproca tristezza.

Nicola opta per Buongiorno in difesa con Izzo e Bremer, mentre Sirigu è regolarmente tra i pali. A centrocampo Mandragora e Rincon sono gli interni, con Vojvoda e Ansaldi esterni. In avanti insieme a capitan Belotti spazio a Sanabria e Verdi. Pirlo, alle prese con l’esclusione dei tre indisciplinati McKennie, Dybala e Arthur, risponde con il tandem offensivo composto da Morata e Cristiano Ronaldo. Kulusevski sulla fascia destra e non Ramsey, con il resto della linea metodista caratterizzata da Danilo, Bentancur e Chiesa. Davanti a Szczesny ecco Cuadrado, De Ligt, Chiellini ed Alex Sandro.

Solo il Var ed il fato contrario non permettono al Torino di battere la Juventus nel derby della Mole, che avrebbe meritato a conti fatti di fare suo e che ha sfiorato negli ultimi trenta secondi con il calcio di punizione di Baselli che Sczcesny, oggi poco reattivo, ha respinto in angolo in tuffo. Poco prima un colpo di testa di Sanabria ha trovato lo stesso portiere polacco attento ad alzare in corner con l’aiuto della traversa. La Juventus comincia meglio, costruendo molto ad inizio gara e passando in vantaggio con Chiesa. Il Toro reagisce, prima Rincon crea l’antipasto per il pareggio, trovando Alex Sandro sulla strada del suo tiro a botta sicura, poi Mandragora, che già aveva sfiorato la rete sullo 0-0, impegna da fuori un incerto Sczcesny che respinge male con Sanabria li a due passi che mette in rete. La ripresa riparte con un doppio errore di Kulusevski che permette ancora a Sanabria di avvicinarsi all’area e fulminare il portiere bianconero anche in questo caso non perfetto.

La reazione bianconera porta solo ad un gol fallito da Ronaldo, che poi riesce a realizzare il pareggio a dieci minuti dalla fine, convalidato dal Var dopo che il guardalinee aveva alzato la bandierina. Da qui in poi  i bianconeri prendono coraggio, ma le occasioni sono del Toro, prima con il colpo di testa di Sanabria di cui abbiamo parlato prima, poi con la punizione di Baselli a tempo quasi scaduto. Va bene così, un pareggio che vale oro per i granata, che porta entusiasmo ed allontana di un punto il Cagliari, caduto in casa oggi contro il Verona.

IL TABELLINO

TORINO-JUVENTUS 2-2

MARCATORI: 13’ Chiesa, 27’ 46’ Sanabria, 79’ Cristiano Ronaldo

TORINO (3-4-3): Sirigu 6.5; Izzo 6, Bremer 7, Buongiorno 6.5; Vojvoda 5, Rincon 6.5 (65’ Lukic 5.5), Mandragora 6.5, Ansaldi 6; Verdi 6.5, Belotti 6 (72’ Zaza 5.5), Sanabria 7.5. All. Nicola

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny 5; Cuadrado 5.5, De Ligt 6, Chiellini 6, Alex Sandro 4.5 (86’ Rabiot s.v.); Kulusevski 4 (71’ Bernardeschi 6), Danilo 5.5 (71’ Ramsey 5), Bentancur 6, Chiesa 7; Morata 5.5, Ronaldo 6. All. Pirlo

Arbitro: Fabbri

Ammoniti: Ansaldi, Rincon, Mandragora (T), Cuadrado, Bernardeschi (J)

Espulsi: 

COMMENTA L'ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.