Caso tamponi: arriva la sentenza,multa e inibizione

La Sezione Disciplinare del Tribunale Federale Nazionale ha emesso la sentenza sul caso tamponi, che vedeva la Lazio accusata per la violazione delle norme federali e la mancata osservanza dei protocolli sanitari vigenti.

La società biancoceleste è stata condannata al pagamento di una multa da 150 mila euro, mentre il presidente Claudio Lotito paga con l’inibizione di sette mesi. Infine sono dodici i mesi di inibizione per i medici della Lazio, ovvero il dottor Ivo Pulcini e il dottor Fabio Rodia.

La Procura federale questa mattina aveva chiesto una multa di 200 mila euro per la Lazio, 13 mesi e 10 giorni di inibizione a Lotito e 16 mesi per i medici sociali.

Scongiurato definitivamente, quindi, il rischio di un’eventuale penalizzazione in classifica mentre è stata respinta la richiesta del Torino di costituirsi come terza parte interessata.