Atalanta-Toro: la pagella granata

Sirigu 4: pessima la sua partita, infatti ha colpe in tutti e tre i gol dell’Atalanta. Nel primo si fa passare la palla sotto le gambe – ma ha l’attenuante del tiro sporco di Ilicic – nel secondo prende gol da posizione quasi impossibile non coprendo il primo palo e addirittura insaccandosela da solo, mentre nel terzo respinge male il tiro iniziale di Muriel che lo anticipa sulla respinta.

Izzo 5,5: dalla sua parte gioca Ruggeri e per questo deve pensare poco al giovane bergamasco che spinge poco. Però va in difficoltà quando Muriel si allarga dalla sua parte ed è colpevole di non essere riuscito ad intervenire sulla percussione di Malinovskyi che porta al momentaneo 2-0.

Nkoulou 5: ritorna titolare dopo nove partite passate in panchina e mette in scena una gara negativa non riuscendo mai ad arginare la coppia Muriel-Ilicic che lo salta da tutte le parti.

Bremer 6: nel primo tempo è croce e delizia per la sua squadra, infatti ha notevoli colpe sul gol di Ilicic però si fa perdonare perchè riporta in partita il Torino con la rete del momentaneo 3-2. Nella ripresa copre bene in due occasioni su tiri di Ilicic quasi a colpo sicuro.

Singo 6,5: ha l’opportunità di avere di fronte il giovane Ruggeri e riesce a spingere molto, non preoccupandosi tanto delle incursioni dell’atalantino che sono praticamente nulle. Cala alla distanza con meno percussioni nella ripresa, ma col suo tiro è comunque il più pericoloso dei suoi.

dal 73′ Verdi 6,5: si posiziona alle spalle delle due punte per cercare l’assalto finale. Calcia una precisissima punizione che trova la testa di Bonazzoli per il pareggio del Torino.

Rincon 6: nella nuova posizione da interno di centrocampo mette in scena una buona prestazione, nonostante vada spesso in difficoltà contro i veloci capovolgimento di gioco dei bergamaschi.

dall’81’ Gojak sv

Mandragora 6,5: appena arrivato dall’Udinese già schierato titolare da Nicola che gli da subito le chiavi del centrocampo granata. Fa vedere tutta la sua qualità con la traversa che gli nega la rete che gli manca da quasi due anni.

Lukic 5,5: è il centrocampista peggiore nel primo tempo del Torino e infatti non riesce a raddoppiare bene su Gosens che sulla destra fa quello che vuole.

dal 55′ Baselli 6: è alla terza presenza consecutiva dopo il rientro dall’infortunio ed entra bene in partita contenendo bene le offensive avversarie.

Murru 5,5: con l’arrivo del nuovo tecnico sta cominciando ad avere sempre più spazio ma nel primo tempo va in difficoltà contro Gosens che anche se posizionato su un lato non suo, riesce comunque a fare benissimo.

dal 55′ Ansaldi 5,5: Nicola lo inserisce per sfruttare le sue maggiori caratteristiche offensive, ma non riesce a dare il suo contributo.

Zaza 5,5: ha sui piedi l’occasione per sbloccare subito la gara ma la fallisce clamorosamente. Poi dopo sbaglia anche un colpo al volo che per lui dovrebbe essere una cosa relativamente semplice.

dall’81’ Bonazzoli 7,5: riesce ad essere decisivo nonostante i pochi minuti che gli vengono concessi. La sua girata di testa è un vero e proprio colpo da maestro.

Belotti 7: ormai incarna a pieno il vero cuore granata, e nonostante il rigore paratogli da Gollini riesce a riaprire la partita insaccando sulla respinta. Lotta costantemente contro i difensori atalantini e da anche dimostrazione di sportività quando dichiara di essere scivolato sul fallo assegnatogli dall’arbitro nel primo tempo e con la squadra sotto di 3-0.

All. Nicola 6,5: difficile arginare la potenza offensiva dell’Atalanta, la cosa diventa ancora più complicata se il portiere incappa in una giornata negativa. Però non demorde e sostiene sempre la squadra che rientra in partita alla fine del primo tempo. Il pareggio rappresenta un ottima iniezione di fiducia in vista della seconda parte di campionato.

COMMENTA L'ARTICOLO