Giampaolo:”Toro competitivo”

Marco Giampaolo nel post partita ai microfoni di Rai Sport: “La squadra ha fatto bene, è stata competitiva. E’ una beffa, perché 120′ son tanti, se sommati alle partite precedenti: il calendario non mi sta piacendo, sarà la quinta partita in tredici giorni, quella sabato. Ai rigori ti giochi una bella chance, la competizione è interessante e non l’abbiamo snobbata: c’è delusione, ora bisogna riorganizzarsi per far la conta per la prossima partita”.

“Alla squadra ho chiesto di giocare, non c’è una competizione diversa dalle altre. Non siamo una squadra di grandi palleggiatori, questo lo so, però si può fare meglio di quanto abbiamo fatto nel primo tempo in campionato: oggi abbiamo fatto meglio. L’abbiamo giocata con personalità. Quanto serve perché il Toro mi somigli? Una vita mi serve”.

Sul mercato: “La classifica è preoccupante, però devi saperci convivere, le cose non le puoi cambiare in un giorno. Il mercato è competenza di Vagnati, chiaro che mi confronto con la dirigenza. Non mi esprimo mai chiedendo tre o quattro giocatori, credo sia una mancanza di rispetto verso quelli che alleno. Ho sempre parlato così: la mia comunicazione verso i calciatori deve essere seria”.

“Il mercato è competenza di Vagnati, chiaro che mi confronto con la dirigenza ma non mi esprimo mai dicendo che ho bisogno di tre o quattro giocatori, credo sia una mancanza di rispetto verso quelli che alleno. Ho sempre parlato così: la mia comunicazione verso i calciatori deve essere seria. Meité è in partenza credo, non era a disposizione. Poi cosa succede domani non lo so”.

COMMENTA L'ARTICOLO