Toro-Lazio: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Lazio: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Lazio: la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI

Toro-Lazio: la pagella granata

Sirigu 6 – Non ha responsabilità sui gol subiti, bella parata nel finale su Correa.null

Bremer 6,5 – Il migliore del reparto arretrato, resiste al forcing della Lazio senza commettere sbavature, nonostante da quella parte gravitasse Milinkovic-Savic con la sua atleticità. Cresce di partita in partita.

N’Koulou 6 – Primo tempo da dominatore assoluto dell’area, si fa vedere anche in avanti guadagnandosi il rigore del vantaggio del Torino. Nel secondo cala di rendimento e si fa imbucare da Immobile sul gol del pareggio.

Lyanco 6 – Come per N’Koulou benissimo nel primo tempo, nel secondo va in affanno a causa del palleggio continuo della Lazio. Si perde Immobile in collaborazione col camerunense sul gol del pareggio.

Ola Aina 5,5 – Lazzari è un osso duro e lui lo contiene come può, ma tanti errori in appoggio che ne peggiorano la valutazione finale.

De Silvestri 6 – Finisce in parità la sfida contro Jony. Solita tanta corsa a disposizione della squadra, esce ad inizio secondo tempo esausto.

Rincon 5,5 – Ci mette la solita garra, ma non basta per contenere un suntuoso Luis Alberto. Perde il contrasto con Immobile che innesca il gol di Parolo. Meglio in interdizione che in costruzione.

Lukic 5,5 – Svolge il compitino senza mai dare qualità all’azione offensiva, uno dei più grossi limiti del Torino. Ha giocato partite migliori.

Meitè 6 – Parte bene, poi cala come tutta la squadra. Tanti, troppi passaggi sbagliati, soprattutto nel finale.

Verdi 5 – Partita impalpabile del fantasista granata, che non entra mia nel vivo del gioco, anche per via del gioco rinunciatario del Torino. Si nota solo per qualche calcio d’angolo battuto discretamente.

Belotti 6,5 – Si vede più in fase difensiva che in fase offensiva, troppo isolato contro Acerbi & co. può farci poco. Ha il merito di segnare il rigore che porta in vantaggio il Torino.

Berenguer 5 – Entra per Verdi ma lo spartito è lo stesso, si vede poco e non da minimamente qualità alla manovra del Torino.

Ansaldi 5,5 – A differenza della partita contro il Cagliari il suo ingresso non da una scossa alla squadra, anzi anche lui si ammoscia quasi subito.

Edera 5,5 – Subentra a Ola Aina ma nessuno se ne accorge.

Millico sv

DjiDji sv

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading