Nuovo lutto nel calcio: è morto Gigi Simoni

Una brutta notizia che colpisce il mondo del calcio. Gigi Simoni è morto all’età di 81 anni. Il 22 giugno scorso era stato colto da malore mentre si trovava nella sua abitazione di San Piero a Grado (Pisa) e fu costretto al ricovero. Da quel giorno sono state tantissime le testimonianze d’affetto da parte dei tifosi e di tutto il mondo del calcio che s’è stretto intorno al tecnico e alla famiglia. Fu sua moglie Monica, che gli è rimasto sempre accanto, a chiedere il rispetto della privacy per suo marito (“continua a lottare”, disse a quelli appassionati che si recarono fino all’ospedale Cinisello di Pisa per rendere omaggio all’uomo e allo sportivo).

Gigi trascorse in granata il periodo dal ’64 al ’67, diventando da giocatore l’alter ego di Meroni prima della tragica scomparsa di quest’ultimo. Simoni tornò poi sotto la Mole da allenatore nel 2000, ma l’avventura in Serie B si concluse presto: il 31/10. Fatale per lui la sconfitta di Piacenza, con il successivo esonero e la panchina assegnata a Giancarlo Camolese.


COMMENTA L'ARTICOLO