Lotito:”Club disastrati se Serie A si ferma”

Claudio Lotito torna ad attaccare sulla questione campionato. Intervistato in esclusiva dal Tg2, il presidente della Lazio replica alle scelte del premier Conte e del ministro Spadafora. Queste le sue parole.

LA SERIE A – “Partiamo da un presupposto: sappiamo che il virus non scompare in poco tempo, bisogna conviverci. Al di là dei problemi economici, quello che conta è far capire l’importanza del ruolo sociale del calcio“.

LO SCUDETTO – “Al di là della classifica e dello scudetto, la mia posizione è sempre stata di evitare un danno al sistema: ai club, ai tifosi, alle dirigenze delle società”.

DANNI ECONOMICI – “Il rischio economico è incalcolabile, ci sono danni irreparabili per i club per centinaia e centinaia di milioni già in corso e se si fermasse tutto, sarebbe un disastro”.

ALLENAMENTI – “Il Decreto di Conte è illogico: perché gli atleti di discipline individuali possono allenarsi e quelli in squadra no? Immobile e Dzeko  saranno a Villa Borghese, Insigne sarà sul lungomare di via Caracciolo a Napoli… è una cosa assurda”.


COMMENTA L'ARTICOLO