Cairo:"Dubbi su terza competizione UEFA" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Dubbi su terza competizione UEFA" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Dubbi su terza competizione UEFA" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Dubbi su terza competizione UEFA" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Dubbi su terza competizione UEFA" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Dubbi su terza competizione UEFA" - IL TORO SIAMO NOI

Cairo:”Dubbi su terza competizione UEFA”


Urbano Cairo ha parlato della terza coppa europea al Festival dello Sport a Trento. “Ci rifletterei bene sull’eventualità di introdurre davvero una terza competizione. Già l’Europa League è vista e percepita come un torneo minore. Ecco, per questo motivo, aggiungere un ulteriore torneo potrebbe non essere la miglior soluzione. Rischierebbe di abbassare il livello di competizione. Penso alla Premier, in termini di lotta e equilibri, oltre che di ripartizione di budget.”

Sui giovani:”Attenzione ai giovani? C’è e non solo da parte nostra in Italia. Certo la scelta di dare spazio ai ragazzi di talento nelle gare che contano davvero è ancora limitata. Se guardiamo al Belgio e alla Francia, ci facciamo un’idea di quanto beneficio possono portare i talenti di casa nel calcio di alto livello. Il Torino ci sta provando, avrebbe fatto volentieri la seconda squadra se non fosse stato per il poco tempo a disposizione. In B non si sa ancora il numero delle squadre partecipanti, il che è disdicevole. Triste vedere tanti fallimenti, forse andrebbe ripensato in maniera globale il campionato cadetto e non solo quello. Il programma di Gravina conta 96 pagine, se ne facesse anche solo il 10% non sarebbe male”