Ayrton Senna sempre con noi

Quando il tempo sembra essersi fermato. Sono passati 24 anni dalla tragedia di Imola, ma il ricordo del pilota brasiliano è sempre lì, indelebile monito di una Formula 1 romantica e terribile al tempo stesso. Erano le 14:17 del 1° maggio 1994, in un weekend che aveva già scosso il mondo dello sport per la morte di Roland Ratzenberger. Erano le 14.17, dunque, quando durante il GP di San Marino, alla curva del Tamburello, la Williams Renault del pilota brasiliano terminò tragicamente la la sua corsa.

Campione unico, sempre con noi.

COMMENTA L'ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.