Juric:"Sono soddisfatto per il gioco e frustrato per le mancate vittorie" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Sono soddisfatto per il gioco e frustrato per le mancate vittorie" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Sono soddisfatto per il gioco e frustrato per le mancate vittorie" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Sono soddisfatto per il gioco e frustrato per le mancate vittorie" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Sono soddisfatto per il gioco e frustrato per le mancate vittorie" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Sono soddisfatto per il gioco e frustrato per le mancate vittorie" - IL TORO SIAMO NOI

Juric:”Sono soddisfatto per il gioco e frustrato per le mancate vittorie”

Dopo il pareggio di Napoli, il Torino si appresta a far visita all’Udinese nell’ultima partita prima della sosta del campionato di Serie A. Il tecnico granata Ivan Juric ha presentato la sfida nella consueta conferenza stampa prepartita.

Udinese-Torino, la conferenza stampa di Juric

“L’Udinese ha grandi individualità, giocatori forti e di gamba. Hanno uno stile di gioco consolidare, sanno aspettare e poi colpire in velocità o nei piazzati. Ha un organico importante. Nazionale? Vediamo chi sarà chiamato, l’importante è creare valore: quando si viene convocati, è normale che faccia piacere anche all’allenatore.

Ultimamente giochiamo ad ottimi livelli, ma non siamo riusciti a capitalizzare e siamo mancati nei dettagli, anche un po’ di sfortuna. Dobbiamo continuare così e crederci, ora devi cominciare a vincere le gare anche in modo non pulito”.

Le condizioni di Sanabria

“Sanabria è libero di muoversi, ha totale libertà di movimento. Ha preso una botta, doveva aspirare sangue e ora vediamo come sta. Ha fatto un gran bel gol, speriamo che cominci a segnare: si è sempre trovato nelle occasioni, poi è stato sfortunato e poco freddo. Nelle prossime dieci partite può fare bene”.

Il sostituto di Djidji

“Tameze torna alla prossima, non per questa. Dobbiamo decidere: come caratteristiche Sazonov lo preferisco in mezzo, Lovato rientra ma è stato fuori. Domani vediamo”.

A sinistra ancora Masina e Rodriguez?

“Sono tutte opzioni. Masina ci sta sorprendendo: a Udine non giocava mai, ci ha sospeso in positivo come gioca e come dinamismo, anche da terzo attacca tanto. Rodriguez dà stabilità. E poi abbiamo Lazaro e Vojvoda che spingono un po’ di più”.

Le partite con le big

“A volte sei soddisfatto per ciò che esprimi, poi ci sono giornate che sei deluso perché giocando così devi fare punti. Ora abbiamo l’Udinese, hanno qualità importante e infatti vendono a prezzi cari i loro giocatori. Io passo le giornate tra questi due sentimenti: soddisfatto e felice per come siamo cresciuti, ma anche deluso e rammaricato per i risultati”.

Gineitis incaricato di battere i corner

“Ha tante buone caratteristiche, tra queste c’è il fatto di battere bene i piazzati e ha un bel piede. Può fare anche gol, li fa già in allenamento. Si sta ritagliando il suo spazio, è una cosa bella perché è partito dal basso: deve alzare il livello, ma può farlo solo con le partite. E’ un’opzione seria per sempre”.

Chi tra Ricci e Linetty

“Giocherà Ricci. Samu deve fare un grande finale di campionato: è migliorato in tante cose, è stato un po’ frenato ma è pronto a fare dieci gare ad alto livello. Giocherà lui con Gineitis, sono giovani, freschi e belli”.

Le condizioni di Okereke e Kabic

“Il primo è un top per come si allena e come partecipa, ha caratteristiche un po’ particolari: è diverso da Radonjic e Brekalo, ma è penalizzato perché là vuole muoversi Zapata. Spero di dargli più minuti possibili, è venuto qui con grande volontà. Kabic deve crescere ancora tanto per meritarsi di giocare, deve lavorare tanto

COMMENTA L'ARTICOLO

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading