Juric:"Abbiamo perso elementi importanti,ad ora mancano giocatori di alto livello" - IL TORO SIAMO NOI
Juric:"Abbiamo perso elementi importanti,ad ora mancano giocatori di alto livello" - IL TORO SIAMO NOI

Juric:”Abbiamo perso elementi importanti,ad ora mancano giocatori di alto livello”

Prime parole di Ivan Juric dal ritiro di Pinzolo per fare il punto della situazione in casa granata.



“È normale che alcune cose non abbiano funzionato bene, altre invece sì. Certi giocatori sono già pimpanti, altri invece hanno sofferto un po’ di più. C’è qualcosa da migliorare, ne è uscita una partita media.”



“Sanabria ha patito il ritiro, ha lavorato bene ma non ha ancora la freschezza giusta. Gli attaccanti hanno bisogno di essere pimpanti. Negli ultimi mesi ha fatto bene e vogliamo portarlo a quei livelli”.



“Gineitis è un ragazzo molto giovane, in lui vedo del potenziale. Con il tempo può diventare un buon giocatore. Sono contento che abbia rubato il pallone sul primo gol, lavoriamo sull’aggressività. Oggi ha fatto discretamente bene, può fare anche meglio. È un giocatore su cui secondo me dobbiamo investire, avere pazienza, che può fare bene”.



“Schuurs e Buongiorno li posso variare, dipende dalle partite. Insieme a Rodriguez hanno fatto bene. Ci manca Djidji che sta recuperando dopo l’operazione. Se ci saranno modifiche? Spero di no”.



“Abbiamo lavorato bene in questo ritiro, come volumi e carichi di lavoro abbiamo ottenuto quello che volevamo. Dobbiamo ora mettere più velocità e aggressività nelle prossime partite”.



“Abbiamo perso cinque giocatori e ne abbiamo messi due, per tornare al livello dell’anno scorso mancano altri tre giocatori di altissimo livello, perché secondo me Vlasic, Miranchuk e Lazaro erano giocatori di alto livello. Siamo ad agosto, sicuramente ci completeremo”.



“Non c’è una cosa che mi ha soddisfatto tantissimo ma non ci sono neanche cose che mi hanno dato preoccupazioni. Penso che la squadra in questo momento faccia tutto benino, bisogna alzare il livello di esecuzioni, capire i momenti. L’anno scorso abbiamo fatto tante partite bene, ma si può fare anche meglio”.



“L’anno scorso c’era Lazaro che a sinistra ha fatto molto bene, giocando con un destro puro come Vojvoda perdi qualcosa nel cross, nella mia testa sarebbe perfetto trovare un giocatore ambidestro che giochi con entrambi i piedi. Non è facile trovare il giocatore giusto, ci stiamo impegnando tutti per trovarlo. Sono molto esigente, vorrei uno come Ansaldi, che aveva qualità pazzesche. Vojvoda sta facendo bene ma vorrei concorrenza”.



“La disposizione dei difensori dipende anche dagli attaccanti, Schuurs in costruzione è fenomenale. In base alle caratteristiche possiamo variare”.

“Tutti i giocatori sono in vendita come in tutte le società, è chiaro che la società valuti. Penso che Samuele e anche gli altri siano felici di essere al Toro. Non fanno pressioni per andare via. Poi è chiaro che se arrivano offerte, dove migliorano di molto la loro condizione di carriera se ne può parlare”.

Sui giocatori da tenere

“Noi in questo momento siamo inferiori come giocatori rispetto all’anno scorso, prima bisogna ricomporsi come l’anno scorso, poi se ci saranno cessioni bisogna essere pronti. A me dispiacerebbe tanto se Ricci e Schuurs andassero via, secondo me non è il momento, sono ancora in fase di crescita. La mia idea è quella di tenere tutti, tornare quelli dell’anno scorso e poi cercare di migliorare”.


“Su Vlasic c’è una chiara volontà nostra di prenderlo, c’è una chiara volontà del giocatore di tornare, il problema è a livello economico. C’è una valutazione troppo alta che non possiamo permetterci in questo momento, speriamo tutti che possa arrivare”.



“Tameze è una grande persona, per questo lo volevo. Abbiamo bisogno di persone così, lui può fare tutto, a Verona ha fatto anche la punta centrale e ha fatto gol. La sua posizione naturale è in mezzo a destra, non è egoista e ha la capacità di adattarsi”.



“N’Guessan è quello che mi è sembrato più avanti dei giovani, anche Dellavalle mi è sembrato interessante. Ange deve crescere un po’ fisicamente ma può avere spazio, anche perché voglio solo cinque difensori e potrebbe esserci spazio per un giovane”.



“Secondo Cataldi che è esperto in materia, Gemello è più avanti di Popa. Gemello è il secondo, Popa è il terzo”.



“Bellanova è un giocatore che riesce a giocare ad alta intensità, deve migliorare tecnicamente e tatticamente ma è un prospetto che può migliorare. Ci auguriamo che cresca tanto, secondo noi può crescere”.

“Gli obiettivi dipenderanno dal mercato, è una squadra giovane e buona ma bisogna vedere che giocatori arriveranno. In questo momento siamo inferiori all’anno scorso, secondo me sarebbe un peccato non puntare forte. C’è una parte della squadra giovane, forte, attaccata alla causa, se non riuscissimo a prendere giocatori forti rimarremmo incompiuti. Servono giocatori che ci diano una qualità maggiore, che permettono anche di far esaltare giocatori come Buongiorno e Schuurs”.



“Verdi per tutto il ritiro ha fatto bene, ha qualità tecniche incredibili. Per adesso si allena con noi, vedremo, ma per le sue doti potrà certamente fare cose importanti”.



“Nel ruolo di terzino sinistro per fare il salto di qualità, ci serve un giocatore con qualità importanti. Doig per me va bene ma io sono molto esigente”.

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading