Cairo:"Ho meno potenzialità di altre squadre,dei sauditi penso bene" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Ho meno potenzialità di altre squadre,dei sauditi penso bene" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Ho meno potenzialità di altre squadre,dei sauditi penso bene" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Ho meno potenzialità di altre squadre,dei sauditi penso bene" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Ho meno potenzialità di altre squadre,dei sauditi penso bene" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo:"Ho meno potenzialità di altre squadre,dei sauditi penso bene" - IL TORO SIAMO NOI

Cairo:”Ho meno potenzialità di altre squadre,dei sauditi penso bene”

A margine della presentazione dei palinsesti di La7,Urbano Cairo ha parlato della squadra granata:’Credo che il calcio italiano abbia comunque un grande potenziale; alcune cose vanno migliorate, ma come nelle aziende bisogna avere dei punti di riferimento. 10 anni fa noi avevamo diritti televisivi con molti ricavi ed eravamo posizionati benissimo, mentre poi abbiamo perso tempo e fatto scelte sbagliate. Oggi è difficile perché gli spazi sono occupati da Premier League e Liga, ma possiamo puntare a riemergere. Avere risorse può dire poter reinvestire nei settori giovanili, che è quello che faccio io avendo meno potenzialità di Inter, Juventus e Milan”.

“Io dei sauditi dico bene”: così Urbano Cairo, presidente del Torino e ad e presidente di Rcs ha risposto ai giornalisti durante la presentazione dei palinsesti di La7. “Chi investe nel calcio, chi è portatore di investimenti, anche magari a livelli stratosferici – ha osservato -, inietta nel calcio risorse che possono essere poi investite per sviluppare il prodotto ne proprio Paese. Se c’è un giocatore che dalla xy va in Arabia Saudita e l’Arabia Saudita paga cifre importanti per acquistarlo, questi sono capitali che entrano per esempio in Italia e possono essere reinvestiti”. “E’ chiaro che ci sono delle esagerazioni che c’erano state anche dieci anni fa in Cina e poi si sono un po’ calmate. Poi tutto ritorna a livelli più equilibrati. Quindi dico ‘va bene’, c’è qualche esagerazione. Sono immissioni di denaro fresco anche per il nostro Paese e per il nostro calcio.Possono essere positive”. “Mi sembra che i sauditi stiano creando un loro campionato interno” e quindi che una superlega araba “sia una idea là da venire. E poi comunque avete visto che la superlega ha fatto una fine non brillantissima” ha concluso.

Scopri di più da IL TORO SIAMO NOI

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading