Cairo ha ricordato il Grande Torino:"Fare il meglio per rappresentarli in maniera dignitosa" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo ha ricordato il Grande Torino:"Fare il meglio per rappresentarli in maniera dignitosa" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo ha ricordato il Grande Torino:"Fare il meglio per rappresentarli in maniera dignitosa" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo ha ricordato il Grande Torino:"Fare il meglio per rappresentarli in maniera dignitosa" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo ha ricordato il Grande Torino:"Fare il meglio per rappresentarli in maniera dignitosa" - IL TORO SIAMO NOI
Cairo ha ricordato il Grande Torino:"Fare il meglio per rappresentarli in maniera dignitosa" - IL TORO SIAMO NOI

Cairo ha ricordato il Grande Torino:”Fare il meglio per rappresentarli in maniera dignitosa”

Urbano Cairo,presente alla commemorazione del Grande Torino al cimitero Monumentale,ha parlato così: “Oggi è un giorno molto speciale. Oltre a ricordare i grandi campioni, bisogna ricordare gli uomini che sono morti molto giovani. Essere vicini alle famiglie che hanno perso questi papà, questi figli è molto importante. Se siamo ancora oggi qui, dopo 74 anni, a ricordare il Grande Torino è perché ha lasciato nel cuori di tutti, anche di chi non li ha visti giocare, un qualcosa di speciale per come erano straordinari, leali, sportivi, per come hanno rappresentato l’Italia in un momento difficile come quello della ricostruzione”.

“Oggi è una giornata molto importante per noi, un momento di raccoglimento e ricordo di grandi campioni e grandi uomini che ci devono ispirare tutti i giorni. Non dico di avvicinarsi a loro ma dobbiamo cercare di fare il meglio possibile per rappresentarli in maniera dignitosa”.

‘Il fatto che il Fila sia aperto è una bellissima cosa, mi fa molto piacere perché è molto bello poter avere questo contatto costante con i tifosi, che sono un grande sprono per i nostri ragazzi che trasmettono veramente quella che è la storia e la tradizione ad alcuni ragazzi che magari non la conoscono bene”. Sulla vittoria di ieri: “Un ottimo primo tempo, potevamo fare più di un gol, e un secondo tempo dove abbiamo gestito”. Su Pellegri: “Si è scusato e ha fatto bene, sono quelle cose che uno a volte magari fa in un momento di esaltazione, ma bisogna aver rispetto per chi non se la passa bene e sta lottando”.

Schuurs è stata una grandissima intuizione di Vagnati che lo ha visto, lo ha cercato e lo ha convinto a venire. Bravo Juric che lo ha allenato bene in questo anno. Schuurs è un ragazzo veramente straordinario, perbene e con qualità importanti. Mi ha colpito in tutto il campionato,. Se resterà? Sono ben lieto che rimanga al Toro. L’obiettivo è tenerlo, assolutamente sì”.

Sanabria per me è un giocatore straordinario. Io sono un estimatore di Sanabria da tanto, mi ricordo quando arrivò nel gennaio del 2021, che eravamo in condizioni non buonissime, e fece die gol importanti per noi. E’ un ragazzo incredibile. Sono contento che abbia fatto 10 gol ma mancano ancora cinque partite, deve continuare così. E’ un ragazzo a cui sono davvero legatissimo”.

“Pochi italiani nel Toro? L’obiettivo è quello di crescere dal punto di vista dell’italianità. Poi il mondo è diventato multietnico, non abbiamo limitarci ma avere più giocatori italiani è importante. Anche per la Primavera adesso sono cambiate le regole”.