Toro-Napoli: probabili formazioni - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Napoli: probabili formazioni - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Napoli: probabili formazioni - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Napoli: probabili formazioni - IL TORO SIAMO NOI
Toro-Napoli: probabili formazioni - IL TORO SIAMO NOI

Toro-Napoli: probabili formazioni

La 27ª giornata di Serie A, offre la sfida tra il Torino di Ivan Juric ed il Napoli capolista. Partenopei che affrontano Sanabria e compagni col morale altissimo, non solo per il rendimento super in campionato ma anche per la storica qualificazione ai quarti della Champions League ottenuta a discapito dell’Eintracht Francoforte.Torino reduce dal successo di Lecce, gli azzurri dal 2-0 rifilato all’Atalanta che ha fatto dimenticare il ko del turno precedente con la Lazio e consolidato la leadership della squadra di Luciano Spalletti.

Granata in piena corsa per ottenere un piazzamento in Europa grazie ai suoi 37 punti in classifica e alle due vittorie consecutive ottenute contro Bologna e salentini nelle ultime giornate di campionato; il Napoli, invece, comanda incontrastato la Serie A a quota 68.Nella partita d’andata giocata lo scorso 1 ottobre, Napoli-Torino si è conclusa sul risultato di 3-1 con doppietta di Anguissa e goal di Kvaratskhelia e Sanabria.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO-NAPOLI

Juric dovrebbe rilanciare Djidji in difesa, Aina in pole per agire sulla fascia mancina, con l’ottimo Radonjic visto a Lecce ancora tra le linee a supporto di Sanabria.

In casa Napoli da valutare eventuali rotazioni dopo la Champions, anche se la sosta lascia pensare che Spalletti potrebbe affidarsi al suo 11 migliore al netto dei soliti ballottaggi Mario Rui-Olivera e Lozano-Politano. Occhio però a Kim e Osimhen, diffidati, che in ottica Milan potrebbero tirare il fiato.

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Djidji, Schuurs, Buongiorno; Singo, Linetty, Ilic, Aina; Miranchuk, Radonjic; Sanabria.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia. All. Spalletti.

COMMENTA L'ARTICOLO