Accordo vicino tra Cairo e Blackstone,il Toro non entra nell'operazione - IL TORO SIAMO NOI
Accordo vicino tra Cairo e Blackstone,il Toro non entra nell'operazione - IL TORO SIAMO NOI
Accordo vicino tra Cairo e Blackstone,il Toro non entra nell'operazione - IL TORO SIAMO NOI
Accordo vicino tra Cairo e Blackstone,il Toro non entra nell'operazione - IL TORO SIAMO NOI
Accordo vicino tra Cairo e Blackstone,il Toro non entra nell'operazione - IL TORO SIAMO NOI

Accordo vicino tra Cairo e Blackstone,il Toro non entra nell’operazione

Si chiude la vicenda.

La Rcs ricompra da Blackstone l’immobile di via Solferino.L’accordo prevede un esborso per Rcs di circa 70 milioni di euro: 60 milioni per l’acquisto di via Solferino e 10 milioni a Blackstone a titolo di compensazione delle spese legali.

L’editore e il fondo americano avrebbero siglato l’accordo che pone fine alla lunga querelle giudiziaria. La decisione ratificata in un board di Rcs Mediagroup di venerdì 15. Cairo si ricompra il palazzo di Via Solferino, sede storica del Corriere della Sera. Si chiude una lunga battaglia legale con gli americani di Blackstone, che hanno chiesto 600 milioni di danni.

Siamo vicini alla fine della lunga querelle legale Rcs-Blackstone? Parrebbe di sì. Secondo più fonti qualificate di Milanofinanza.it sarebbe stato raggiunto nella mattina di venerdì 15 luglio un accordo fra le parti sulla mancata vendita nel 2018 dell’immobile milanese di via Solferino-via Balzan-via San Marco che ospita la sede del Corriere e la Cdp, ad Allianz Real Estate. Una mancata vendita che secondo gli avvocati di Blackstone è da ricondursi alla “interferenza” esercitata da Rcs, che aveva impugnato la precedente cessione del 2012 del palazzo da Rcs Mediagroup al fondo Usa. Mancato deal di cui il grande fondo d’investimento americano ha chiesto 600 milioni di danni davanti al tribunale di New York.

Dopo una lunga controversia legale combattuta sia a Milano sia in Usa – dove è ancora in corso – il gruppo guidato da Urbano Cairo e il fondo americano avrebbero raggiunto un’intesa che prevede di porre fine alla lite e il riacquisto da parte di Rcs Mediagroup della storica sede del Corriere della Sera di via Solferino, dove attualmente il quoditidiano è in affitto. La decisione arriverebbe a pochi giorni dalla data del 25 luglio, quando la giudice statunitense Andrea Masley della Supreme Court di New York verrà chiamata a definire la questione della propria competenza territoriale sulla mega causa risarcitoria intentata dal gruppo presieduto da Stephen Schwarzman alla casa editrice.

La decisione sarebbe stata ratificata in un consiglio di amministrazione di Rcs Mediagroup tenuto nella mattina di venerdì 15. A seguire la vicenda fin dall’inizio per conto di Cairo è stato lo studio BonelliErede, e da ambienti vicini alla casa editrice filtra soddisfazione per l’esito della controversia perché elimina un rischio a carico dell’azienda. 

Ancora nei giorni scorsi Cairo frenava sulle trattative: “Non abbiamo comunicato nulla quindi se non abbiamo comunicato nulla, vuol dire che non c’è nulla”, aveva risposto mercoledì 12 luglio il presidente e amministratore delegato di Rcs a MF-Milano Finanza alla presentazione dei palinsesti La7 sulla conferma o meno di un accordo extragiudiziale per chiudere il contenzioso relativo alla cessione di fine 2013. Contattato, non è stato possibile verificare l’indiscrezione.

Fonte Milano Finanza