Juric:”Fatte buone partite in trasferta,possiamo migliorare in tante cose”

Ivan Juric in conferenza stampa presenta la partita vostro la Roma.

“Speriamo di fare bene e punti. Spesso con le grandi squadre abbiamo perso per episodi, anche se abbiamo fatto buone prestazioni”

Avete preparato la partita in modo particolare?
“No, l’abbiamo preparata come sempre. Abbiamo fatto attenzione ai particolari e pensando anche agli avversari che potranno giocare. La Roma è in ripresa e ha tanti talenti, ma i nostri concetti sono sempre gli stessi”

Come spiega le sconfitte con le big?
“Non è un problema di mentalità perché è sempre stata quella giusta. Abbiamo più opzioni poiché siamo quasi al completo, anche se alcuni non sono al top della condizione. Come ad esempio Praet che deve trovare continuità. Quando giochi con le big, a volte perdi anche per piccoli particolari perché gli avversari hanno qualità e gamba”

Come mai c’è differenza di rendimento tra casa e trasferta?
“Io le partite le preparo sempre nello stesso modo, sono monotono. Le nostre migliori partite sono state quelle in trasferta, non credo sia un problema per i calciatori giocare in trasferta. Anche al Verona andava bene in certi periodi e in altri meno, spero che al Torino sia lo stesso e che riusciremo a fare punti. Non ho notato differenze di rendimento fino ad ora tra casa e trasferta e  non deve esserci”

Belotti a che punto è per qual che riguarda la condizione?
“Credo nel lavoro e negli allenamenti, i miglioramenti della condizione passa da questo. Dopo l’infortunio per Belotti non è stato facile, con l’Udinese ha fatto una buona partita, ma deve trovare continuità. In settimana ha lavorato meglio e quando hai un attaccante importante le squadre dipendano da lui. Il Gallo ha doti importanti, in percentuale non so a che livello sia”

Che rapporto ha con Mourinho?
“E’ un top, ma parliamo di mondi completamente diversi. Ha gestito i migliori giocatori con intelligenza e ha vinto tutto. La Roma è entusiasmante, e anche quando ha perso i giocatori migliori si è si espressa bene. Mourinho sa creare grande empatia con la squadra. L’altro giorno in Conference League la Roma ha fatto una grande partita così come l’aveva fatta a Genova. Durante la carriera a volta va tutto bene e altre volte non si riesce ad  incidere Mourinho è il top dei top”

Anche lei è empatico?
“Dipende da tante cose. Io cerco di essere sempre lo stesso e a volte un gruppo lo accetta a volte un altro gruppo lo accetta meno. Fino adesso qui è andata abbastanza bene, ma possiamo migliorare in tante cose”

Come ha visto Vojvoda contro l’Udinese?
“Mi è piaciuto.Ha giocato poco, ma non ha mai sbagliato in allenamento. Non è facile giocare poco e poi non commettere errori in partita, Anche a sinistra ha fatto bene. Sono molto soddisfatto ed è un’opzione per il futuro, considerando che Ansaldi fatica a recuperare”