La Liga soffia i soldi dei fondi che la Serie A non ha voluto per colpa di Inter e Juve

Ieri la Liga ha raggiunto un accordo preliminare per cedere il 10% della sua attività al fondo di private equity, CVC Capital Partners, dietro corrispettivo della bellezza di 2,7 miliardi. Lo stesso fondo al quale la Serie A, su input di Paolo Dal Pino, avviò mesi e mesi di negoziazioni: sul piatto c’erano 1,7 miliardi per il 10% della Confindustria del pallone. Non si giunse mai alla firma per via da un lato di Juventus e Inter, ingolosite dai proventi della poi abortita Superlega, e dall’altro per la frangia capitanata da Lotito-De Laurentiis. Senza tali introiti l’Inter è costretta a cedere il suo giocatore più rappresentativo e la Juve ha atteso invano un acquirente che si accollasse lo stipendio di CR7.

I club si assumono l’impegno di “destinare l’investimento ricevuto alla promozione del proprio Piano di Sviluppo concordato con La Liga”.

Tale piano di sviluppo comprende le seguenti aree: strategia sportiva, infrastrutture, sviluppo internazionale, sviluppo del marchio e del prodotto, strategia di comunicazione, piano di innovazione, tecnologia e dati, e piano di sviluppo dei contenuti su piattaforme digitali e reti sociali. Tutto questo “incorporando la sostenibilità, la buona governance e la diversità come valori centrali del modello”, sottolinea la La Liga.

La voce di “strategia sportiva” è sicuramente quella che suscita maggiore interesse per le operazioni nel futuro prossimo dei club. La nuova liquidità, secondo Marca, potrà essere utilizzata per rinforzare le rose e per firmare nuovi giocatori.

I fondi destinati per questa sezione verranno distribuiti sulla base dei ricavi televisivi delle ultime sette stagioni, che a loro volta sono distribuiti anche sulla base dei risultati sportivi. In particolare, il Barcellona dovrebbe ricevere 261 milioni di euro, mentre il Real Madrid intorno ai 270 milioni: il quotidiano suggerisce quindi come i Blaugrana possano utilizzare la loro quota per il rinnovo di Messi, mentre i Blancos potrebbero sfruttarla per il colpo Mbappé. Prospettive che sembrano togliere ogni dubbio sull’effettiva approvazione dell’operazione.