Confermare Nicola ed iniziare a programmare il futuro,senza più patimenti

L’effetto Davide Nicola sul mondo del Toro è stato un’arma efficace, la decisione più corretta presa da Urbano Cairo nel corso degli ultimi anni di complicata gestione del Torino. La media punti accumulata dal tecnico dei piemontesi dal momento del suo arrivo, del resto, rispecchia in maniera molto fedele i valori e le cifra tecnica della rosa di cui dispone, certamente più di quanto si stava verificando con la gestione precedente affidata a Giampaolo che aveva fatto sprofondare il Toro nelle secche di bassa classifica dalle quali sta cercando faticosamente di rialzarsi proprio ora, sul rush finale.

Anche e soprattutto per questi motivi, chiudere la stagione in crescendo potrebbe rappresentare per Nicola il migliore dei biglietti da visita in vista del futuro. Per meritarsi in maniera inequivocabile la riconferma, lasciando da parte nomi potenzialmente altisonanti e prospettive di rivoluzione che non avrebbero senso. Ora il Torino una strada ce l’ha, ed è ben riconoscibile. La simbiosi creatasi a livello ambientale lo testimonia ancor di più della ripresa a livello di classifica. Contro il Verona il prossimo step per cercare la tranquillità, ed iniziare a programmare il domani.

Programmare,confermare chi merita e tagliare chi non è più utile o chi vuole andare via,per dare ai tifosi un futuro senza i patimenti delle ultime stagione.

COMMENTA L'ARTICOLO