La Lazio chiede il 3-0 a tavolino al Collegio di Garanzia dello Sport del Coni

Non si ferma la battaglia della Lazio per ottenere il 3-0 a tavolino nel match con il Torino, non disputato il 2 marzo scorso per il mancato arrivo della squadra granata. Il Collegio di Garanzia dello Sport del Coni ha ricevuto ufficialmente il ricorso del club di Lotito contro il Torino. La società biancoceleste chiede la riforma della sentenza d’appello che aveva sostanzialmente confermato la decisione del giudice sportivo che aveva deliberato di “non applicare alla società Torino le sanzioni previsti dell’art. 53 NOIF per la mancata disputa della gara con la società Lazio, rimettendo alla Lega Serie A i provvedimenti organizzativi necessari relativi alla disputa della gara”.

La Lazio chiede il 3-0 a tavolino

La vicenda trae origine dal riconoscimento dell’esistenza di un fondato motivo – positività al Covid di alcuni soggetti inseriti nel “gruppo squadra” del Torino – che ha causato la mancata presenza della squadra granata all’incontro con la Lazio del 2 marzo scorso. La Lazio chiede al Collegio di Garanzia di avere la vittoria a tavolino sul Torino con il punteggio di 3-0, ai sensi dell’art. 53 delle NOIF.