GDS: Un caso sintomatico serio,Lazio-Toro verso il rinvio

“Lazio-Torino, per la Lega gioca la Primavera. Cairo si appella al caso Juve-Napoli”scrive Tuttosport.Torino-Sassuolo è stata rinviata al 17 marzo dopo che la Lega ha recepito le indicazioni dell’Asl. Ora bisogna pensare a Lazio-Torino di martedì prossimo. “Come si può pensare, allora, di far spostare a Roma già lunedì tutto un gruppo squadra che potrebbe avere ancora in seno un focolaio inglese, appunto ancor più temibile e contagioso, affinché il giorno dopo si giochi Lazio-Torino?” si chiede il quotidiano torinese. Se la Asl dovesse bloccare il Toro per più giorni, anche la prossima settimana, potrebbero esserci dei nuovi scontri con in mezzo la Lega di A (Lotito è consigliere), il Torino e la Lazio. Pronto un nuovo scontro tra Cairo e Lotito, sempre contro.

La normativa sportiva non prescrive che una seconda gara venga rinviata per forza. A costo, per il club coinvolto, di dover mandare in campo la Primavera. Oggi sarà rinviata anche la sfida Bologna-Torino del campionato Primavera. Il Torino, nel caso più malaugurato, potrebbe mandare in campo la Primavera con la Lazio ma Cairo si opporrebbe a costo di dover rivendicare nei vari tribunali sportivi anche il precedente del caso Napoli. “Tra pressioni ai vertici, telefonate ‘pesanti’, scontri striscianti e contenziosi dietro l’angolo, Lazio e Torino stanno già giocando non la loro partita, ma le loro partite”.

Dopo i tanti casi di Covid-19 presenti in casa Torino la partita contro il Sassuolo prevista per oggi è stata rinviata . Ma sarà rinviata, stando a quanto riportato dalla ‘Gazzetta dello Sport’, anche la prossima sfida di Serie A contro la Lazio .

L’Asl ha già inviato una comunicazione scritta alla Lega con la quale di fatto anticipa quella che sarà la sua posizione a tutela della salute dei tesserati granata e di eventuali persone che entrassero in contatto con loro: il viaggio nella Capitale non verrà autorizzato .

Del resto il direttore generale della Asl di Torino, dottor Carlo Picco, è stato chiaro.

“Per autorizzare il viaggio a Roma devono esserci i requisiti di sicurezza, soprattutto in relazione alla maggiore contagiosità propria delle varianti del virus. E la variante inglese può costituire un elemento di criticità importante”.

Intanto continuano i controlli serrati tra i giocatori e lo staff del Torino, con un nuovo ciclo di tamponi molecolari, il cui risultato sarà noto oggi. Tra l’altro, sempre stando a quanto riportato dalla ‘Gazzetta dello Sport’, si apprende che ci sarebbe anche un giocatore alle prese con sintomi abbastanza seri.

COMMENTA L'ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.