Tamponi Lazio: indaga anche la Procura della Repubblica - IL TORO SIAMO NOI
Tamponi Lazio: indaga anche la Procura della Repubblica - IL TORO SIAMO NOI
Tamponi Lazio: indaga anche la Procura della Repubblica - IL TORO SIAMO NOI
Tamponi Lazio: indaga anche la Procura della Repubblica - IL TORO SIAMO NOI
Tamponi Lazio: indaga anche la Procura della Repubblica - IL TORO SIAMO NOI

Tamponi Lazio: indaga anche la Procura della Repubblica

Indaga anche la Procura della Repubblica sul caos tamponi della Lazio. Ecco la nota ANSA con la quale è stata diffusa la notizia.

«Investigatori della polizia giudiziaria inviati dalla Procura della Repubblica che indaga sulla vicenda dei tamponi della squadra e del rispetto dei protocolli anti-Covid da parte della Lazio sono stati oggi ad acquisire elementi nel centro sportivo biancoceleste di Formello e nel laboratorio di analisi di Avellino ‘Futura Diagnostica’».

Non accenna a placarsi il temporale in casa Lazio relativo al caso tamponi, anzi sembra addirittura peggiorare la situazione in casa biancoceleste: dopo i vari colpi di scena di ieri, con la mancata convocazione finale di Immobile, Leiva e Strakosha per il match di oggi contro la Juventus, nelle ultime ore sono sopraggiunte ulteriori novità che potrebbero causare non pochi problemi alla società capitolina.

Polizia giudiziaria a Formello

La polizia giudiziaria, su invito della Procura della Repubblica, starebbe acquisendo documentazione presso il centro sportivo di Formello e il laboratorio di analisi di Avellino al quale la Lazio si è rivolta per effettuare i test sui propri tesserati: referti e altri elementi per andare più a fondo a questo scenario che potrebbe complicarsi in maniera irrimediabile per i biancocelesti. 

Lazio, quali responsabilità? Gli scenari

Dal punto di vista sportivo bisognerà vedere quale sarà l’iter che seguiranno gli esposti presentati dal Torino alla Procura federale, essendo i granata la squadra con la quale la Lazio ha giocato la partita con i tre calciatori eventualmente positivi al Coronavirus: si va dall’ammenda all’esclusione dal campionato in termini di eventuali pene nel caso in cui fossero identificate delle condotte scorrette. Dal punto di vista penale, invece, bisognerà capire se e come la Lazio ha avuto contatti regolari con l’Asl di competenza, e dunque se c’è stato un contatto fra le parti in causa per i via libera necessari: allo stato attuale delle cose non è comunque da escludere lo scenario peggiore, e cioè l’ipotesi di epidemia colposa.