Sirigu ritrova l'imbattibilità: i numeri fanno paura,non per colpa sua - IL TORO SIAMO NOI
Sirigu ritrova l'imbattibilità: i numeri fanno paura,non per colpa sua - IL TORO SIAMO NOI
Sirigu ritrova l'imbattibilità: i numeri fanno paura,non per colpa sua - IL TORO SIAMO NOI
Sirigu ritrova l'imbattibilità: i numeri fanno paura,non per colpa sua - IL TORO SIAMO NOI
Sirigu ritrova l'imbattibilità: i numeri fanno paura,non per colpa sua - IL TORO SIAMO NOI

Sirigu ritrova l’imbattibilità: i numeri fanno paura,non per colpa sua

Salvatore Sirigu ritrova l’imbattibilità.Quante volte l’anno scorso Salvatore Sirigu aveva garantito un simile bottino? Nel campionato in corso, invece, è stato come trovare l’acqua nel deserto. I numeri del portiere granata, principalmente per colpe non sue, restano pessimi. Anche se la prova col Genoa fa spuntare finalmente un timido sorriso sul volto dei fantallenatori: settima volta con la porta inviolata in un’annata a dir poco travagliata.



L’estremo difensore del Torino ha portato a casa al cospetto del Grifone un clean sheet che mancava da sei giornate: l’ultima volta nell’1-0 interno con l’Udinese, a pochi giorni dall’1-1 nel recupero col Parma post lockdown. Erano numeri importanti che facevano sperare in una svolta imminente. E invece non è stato così: 4 gol presi dal Cagliari, 2 dalla Lazio, 4 dalla Juventus, 1 dal Brescia e 3 dall’Inter. 14 malus nelle successive 5 partite, arrivando così a 60 reti incassate. Incredibile, se confrontiamo il dato con quello del 2019. Un piccolo sussulto ieri sera, tardivo ma prezioso: potrebbe essere un buon segnale verso il finale di campionato.

Ieri sera Salvatore Sirigu: al fischio finale ha subito preso la via degli spogliatoi,in preda al nervosismo,capibile, nel mentre ha avuto diverbio con Lorenzo De Silvestri, che invano ha provato a portarlo in mezzo al campo per festeggiare la vittoria.