Repubblica:”Cairo l’ispiratore della volontà di non giocare più”

Repubblica definisce Cairo l’ispiratore della volontà di non giocare più. Cinque club non hanno votato per cominciare il 13 e c’è anche il Napoli.

L’Udinese non vuole giocare. La giornata calcistica è stata segnata dalla lettera che il presidente dell’Udinese Giampaolo Pozzo ha scritto al ministro Spadafora. “Se si torna a giocare, ci autosospendiamo”. La lettera è stata inviata a tutto il mondo dello sport, scrive Repubblica. Il presidente della Lega Serie A Dal Pino non l’ha presa e nell’assemblea di ieri ha sfiduciato il dirigente dell’Udinese Stefano Campoccia invitandolo alle dimissioni dal Consiglio di Lega.

Nonostante quella lettera, i club di Serie A hanno votato in quindici per la ripresa della Serie A il 13 giugno. Altri cinque club avrebbero preferito il 20 e tra questi cinque c’è anche il Napoli di Aurelio De Laurentiis. Poi l’Udinese, il Sassuolo, la Sampdoria e il Torino di Cairo che viene definito da Repubblica ispiratore della volontà di non giocare più.


COMMENTA L'ARTICOLO