Il Real Madrid potrebbe lasciare il Bernabeu per la ripresa

Se mai il campionato spagnolo dovesse riprendere, il Real Madrid sta pensando di disputare le restanti partite casalinghe non al Bernabeu ma al centro sportivo di Valdebebas, al centro sportivo, nel campo intitolato ad Alfredo Di Stefano, secondo quanto riferito da Marca. Nello stesso stadio ci gioca il Castilla, squadra B del Real, e quindi è adatto allo scopo.

Sarebbero due i vantaggi nel giocare al centro sportivo. Il primo è quello di ridurre gli spostamenti dei calciatori e dello staff che sarebbe già in ritiro sul posto. L’altro vantaggio è che potranno procedere spediti i lavori di ristrutturazione del Bernabeu. Ovviamente per far sì che sia possibile sono necessari alcuni accorgimenti a Valdebebas. Ci sono già campo e spogliatoi, mancano alcune installazioni tecnologiche come telecamere per le tv e la sala VAR.

La posizione di Urbano Cairo sulla ripresa della Serie A è abbastanza netta, però la sensazione è quella che il campionato riprenda. Come riportato da Tuttosport, ci sarebbe un’ipotesi dunque al vaglio dei granata.

Il club, infatti, starebbe pensando di giocare la restante parte del campionato al Filadelfia, sfruttando l’epica di quel rettangolo verde per sopperire alla mancanza dei tifosi. Un’idea che piace a tutti: resterebbero però alcune perplessità, come l’introduzione degli strumenti tecnologici necessari.


COMMENTA L'ARTICOLO