Mazzarri:”Miglior partita,ma non faccio i complimenti a nessuno”


Walter Mazzarri commenta con grande soddisfazione il successo ottenuto dal Toro all’Olimpico contro la Roma. Questo il commento del tecnico dei granata ai microfoni di DAZN.

2019 – «Non ci dobbiamo esaltare ma le ultime due partite del 2019 è successo un po’ di tutto. Non ci era andato niente bene. Oggi abbiamo fatto un’ottima gara contro una grande squadra».

MIGLIORE PRESTAZIONE – «Forse era la partita con il Verona prima della rimonta. Sul campo del Verona poi fanno fatica anche gli altri. Se si fa il confronto con la rosa della Roma allora forse anche questa è una delle migliori partite dell’anno».

BELOTTI – «E’ un guerriero, la squadra lo segue e lui aiuta la squadra. Quando gioca così spensierato è imprendibile. Dobbiamo fare così bene a prescindere dall’avversario che avevamo di fronte»

COMPLIMENTI – «Giorni liberi o complimenti? No. A Verona sono andato ad abbracciare tutti sul 3-0 e poi si sa cosa è successo… Mai capitato prima».

CONTINUITÀ – «Quest’anno il campionato mi pare più livellato per tutti, e abbiamo avuto tanti problemi. Andiamo cauti e diamo continuità, badando anche al risultato. A volte, come con la SPAL, si parte forte ma magari poi ci rilassiamo. Serve crescere da quel punto di vista, non guardare chi c’è davanti ma essere sempre cattivi e cinici, migliorando in quanto a qualità».

SIRIGU E BELOTTI – «Andrea, quando gioca spensierato, è una forza della natura. Deve fare così, senza pensare ad altro: è un trascinatore e giustamente è il nostro capitano. Aiuta in fase difensiva, e sa tirare in porta con entrambi i piedi. Inutile parlare di lui perché è scontato. Serve che giochi come stasera».


COMMENTA L'ARTICOLO