Fiorentina-Toro:la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Fiorentina-Toro:la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Fiorentina-Toro:la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Fiorentina-Toro:la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Fiorentina-Toro:la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI
Fiorentina-Toro:la pagella granata - IL TORO SIAMO NOI

Fiorentina-Toro:la pagella granata


Sirigu 7 – Sul gol di Simeone non può niente, con l’argentino lasciato solo dalla difesa. Nel primo tempo però è miracoloso in almeno 2-3 occasioni e di fatto salva il risultato per i suoi. Si fa trovare pronto anche nella ripresa.

Izzo 6 – Buona prova in fase difensiva, si fa vedere spesso anche in avanti con giocate di qualità. Nel primo tempo lascia, al pari dei compagni di reparto, Simeone libero davanti a Sirigu in occasione del gol viola.

Djidji 6 – Alcune buone chiusure che non permettono agli attaccanti viola di essere pericolosi, soprattutto nella ripresa. Ma come detto per Izzo, pecca di lucidità in occasione del gol di Simeone.

Moretti 6,5 – Nel primo tempo chiude spesso e bene sulle avanzate di Muriel. Il colombiano non riesce quasi mai a trovare la via della rete e così arretra il raggio d’azione, agendo a rifinitore.

De Silvestri 6 – Solita corsa, solita fisicità, soliti errori in fase di appoggio. Ma la sua spinta resta costante durante il primo tempo e pure nella ripresa. Esce stanchissimo. (dal 72esimo Berenguer 5,5 – Dovrebbe dare freschezza e incisività alla manovra granata sfruttando anche la stanchezza degli avversari. Invece si vede troppo poco).

Baselli 6,5 – Bellissimo il gol che porta il risultato sull’1-1, una parabola a giro da fuori area che batte Lafont sul secondo palo. Spesso nel vivo del gioco, nella ripresa avrebbe l’opportunità di raddoppiare su punizione. (dal 79esimo Meite sv).

Rincon 6,5– Quando c’è da combattere, El General non si tira mai indietro. E’ l’anima del centrocampo granata, raramente perde un duello col diretto avversario e nel primo tempo si fa vedere spesso anche in proiezione offensiva.

Lukic 5,5 – Schierato titolare ancora una volta al posto di Meite, non riesce ad incidere e si perde spesso nella densità della zona centrale del campo. Più utile in fase difensiva che di costruzione della manovra. Ansaldi 6 – Nel primo tempo tiene in gioco Simeone in occasione del gol viola. Ma la sua gara è comunque di qualità, arrivando spesso e volentieri sul fondo e provando sempre la giocata risolutiva.

Iago Falque 6,5 – Inizia male, come del resto tutta la squadra. Ma viene fuori alla distanza e ha il merito di confezionare ottimamente il pallone per il gol di Baselli. Esce a inizio ripresa per infortunio. (Dal 52esimo Zaza5 Incide poco sull’economia della partita. Perde qualche duello di troppo con Vitor Hugo e Milenkovic).

Belotti 5,5 – Il Gallo si vede troppo poco. Aiuta tanto la squadra in fase di costruzione del gioco ma quando servirebbe, ovvero davanti alla porta avversaria, non c’è quasi mai.