Urbano Cairo sul mercato del Toro e stadio di proprietà - IL TORO SIAMO NOI
Urbano Cairo sul mercato del Toro e stadio di proprietà - IL TORO SIAMO NOI
Urbano Cairo sul mercato del Toro e stadio di proprietà - IL TORO SIAMO NOI
Urbano Cairo sul mercato del Toro e stadio di proprietà - IL TORO SIAMO NOI
Urbano Cairo sul mercato del Toro e stadio di proprietà - IL TORO SIAMO NOI

Urbano Cairo sul mercato del Toro e stadio di proprietà


Urbano Cairo ha parlato dal Filadelfia di mercato e di stadio di proprietà,ecco le sue parole.

“Sarà importante fare una grande partita contro una squadra come l’Inter. Nei pre-gara, solitamente, tendo a essere soft, ma quello che conterà sarà come la squadra scenderà in campo. I ragazzi si sono allenati sotto la guida di Mazzarri, che avrà trasmesso loro i concetti giusti e il giusto temperamento”

“Gli acquisti vanno sempre concordati con la guida tecnica, e in questo momento Mazzarri mi ha detto che in giro non ci sono giocatori che possano alzare in maniera considerevole il livello della squadra. Quindi ci penso bene prima di fare altri investimenti oltre a tutti quelli operati in estate.

Uno stadio nostro? Perché no, è una cosa su cui ragionare. L’Olimpico è già dedicato a tutta la squadra del Grande Torino, ma Mazzola ne era il simbolo, quindi sarebbe una bella cosa. Ora vediamo di partire con il Robaldo dovremmo esserci, siamo in attesa dell’ok definitivo. Sarebbe importante poter avere un centro sportivo per il nostro settore giovanile che darebbe un ulteriore miglioramento ai nostri risultati e alla crescita dei giovani”.

Nel Mazzola-day, il presidente Urbano Cairo ha ricordato una delle bandiere del Grande Torino, ma ha anche parlato in chiave mercato

Il Mazzola-day si è rivelato un evento di grande gioia e unità per tutto il popolo granata, e non solo. Tantissimi tifosi ed ex giocatori della storia del Torino erano presenti oggi per celebrare i 100 anni dalla nascita di Valentino Mazzola, leader del Grande Torino.

Non poteva mancare l’intervento del presidente Urbano Cairo: « Un giocatore straordinario. La cosa bellissima a cento anni dalla sua nascita, a 70 dalla sua morte, è che oggi lo ricordiamo ancora in questo modo nonostante molta gente non l’abbia nemmeno visto giocare. Sarebbe bello che gli dedicassero una via, magari quella che porta al Filadelfia. So che ci stanno pensando e per questo li ringrazio».

Cairo ha quindi aggiunto anche qualche parola in ottica calciomercato: « In questa stagione abbiamo fatto abbastanza bene. A volte siamo stati puniti per degli errori nostri, altre volte invece no. Siamo vicini all’Europa, ora c’è l’Inter, che sappiamo essere molto forte, ma se il Toro ci si mette la vittoria è possibile. In ottica mercato posso dire di aver già piazzato molti colpi quest’anno, tra Izzo, Soriano e Zaza. Serve che il mister mi indichi giocatori che possono arricchire la squadra. Se mi dice che tutto sommato non ci sono questi profili allora prima di darmi all’acquisto ci penso bene. Lavoriamo sul mercato in sinergia con il mister, senza prendere giocatori tanto per prenderli».