WM:”A Cagliari non abbiamo fatto niente,chi non fa certe cose sarà sostituito”


Walter Mazzarri presenta la partita di domani e avverte i suoi giocatori.

Su Ljajic:“Penso di averci messo un po’ di tempo a tracciare la strada. E penso che sia tutto chiaro, ora, per tutti: a noi non interessano le giocate a effetto, interessa la vittoria del Torino. L’equilibrio di squadra è sempre al primo posto, e chi gioca lo fa in funzione del risultato. Se i giocatori di maggiore qualità si mettono a servizio e corrono, allora io sono più tranquillo”.

“Loro sanno che domani sarà una verifica. E sanno che io voglio certe cose. Chi non lo farà, potrà essere sostituito. Questo vale per tutti: tutti devono essere determinanti, quando entrano. Io anzi chiederei un cambio in più, avendo le panchine lunghe. Nessuno si potrà mai rilassare, per come la vedo io. Poi è chiaro, i bioritmi ci sono per tutti. Le giornate storte capitano, ma è una cosa diversa rispetto alla fatica e al lavoro. Impegno, volontà e abnegazione devo vederle da tutti”.

“Non possiamo permetterci di pensare all’Inter. Solo testa al Crotone. Non possiamo rilassarci per nulla: a Cagliari non si è fatto nulla.

Su Belotti: “Mi interessava tornare a vederlo martellante come un anno fa. Ci sta l’errore: dall’85 per cento al 100 per cento qualcosa può cambiare. Ma quello che conta è vederlo lottare, fare la guerra con gli avversari, fare gol e assist”.
“Sarebbe molto importante recuperare il fattore casa. Bisogna lottare e dare il meglio, devo motivare i miei. Poi i tifosi sapranno loro come reagire”.

COMMENTA L'ARTICOLO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.