Toro-Genoa: la pagella granata

Milinkovic Savic 6 – Chiamato poco in causa se non da Destro al 30esimo e su alcune uscite alte, non è responsabile nei gol, anche se va vicino alla parata sul gol di Destro.

Djidji 5 – Come sempre il peggiore del pacchetto difensivo granata, sbaglia spesso posizione, uscite ed appoggi.

Bremer 6 – In occasione dei due gol paga anche lui per gli errori dei compagni un posizionamento non perfetto, ma sventa diversi pericoli prendendole tutte di testa e controllando bene gli attaccanti del Grifone.

Buongiorno 5.5 – Scelto a sorpresa al posto di Rodriguez, disputa una gara complessivamente ordinata ma non tiene la linea del fuorigioco sul 2-1. Avrebbe una ghiotta occasione di testa ma centra Sirigu.

Singo 6 – Buona prova nel complesso anche se non punge come altre volte e potrebbe affondare su un Fares difensivamente in difficoltà. Esce dopo un’ora di gioco.

Lukic 6.5 – Totalmente nel vivo del gioco, smista moltissimi palloni dando velocità alla manovra.

Pobega 6.5 – Prestazione di livello nel primo tempo, conclusa con un ottimo inserimento in occasione del raddoppio. Nel secondo però, il Genoa prende il sopravvento e fa mancare il suo apporto.

Ansaldi 6.5 – Inizia al meglio la gara con un cross perfetto sulla testa di Sanabria. Cala con il passare dei minuti commettendo anche qualche imprecisione sulle diagonali difensive.

Linetty 6 – Per ampie parti della gara è fra i meno positivi dei suoi. Ha un paio di acuti tra cui un tiro di poco alto e la buona azione del 3-0 (poi annullato) sul cui cross aveva indotto all’autorete Vasquez.

Brekalo 6.5 – Vivace fin dall’inizio, si muove su tutto il fronte offensivo dialogando bene con i compagni. Troppo spesso però si impunta in dribbling poco probabili. Trova il gol del 3-1 seguendo bene l’azione al centro dell’area e concludendo da pochi passi.null

Sanabria 7 – Gara di spessore per l’ex della sfida. Svaria per tutto il campo partecipando attivamente a tutte le manovre della squadra. Sblocca la gara con un buon colpo di testa sul cross di Ansaldi ed è artefice dell’azione del raddoppio culminata con l’assist per Pobega.

Vojvoda 5.5 – Ingresso negativo per il kosovaro, troppo timido, non apporta nulla alla squadra.

Praet 6.5 – Buon ingresso, propizia il gol decisivo: ottima discesa sulla destra e cross preciso per Brekalo.

Belotti 6 – 30 minuti incoraggianti con diverse occasioni create, alcune non capitalizzate dai compagni, altre hanno costretto gli avversari a spendere falli.

Aina 5 – Rileva un infortunato Ansaldi ed entra nella cronaca del match solo per le responsabilità sul raddoppio genoano. Perde male Kallon in velocità e gli consente di mettere palla in mezzo.