Toro-Napoli: probabili formazioni

Il Toro viene da 4 risultati utili consecutivi, con il recente pareggio per 1-1 contro il Bologna arrivato dopo i successi contro Udinese e Roma. Un trend che consente a Davide Nicola e ai suoi ragazzi di avere 3 punti di vantaggio sul terz’ultimo posto (con una gara da recuperare).

Se il Toro è in forma, il Napoli non è da meno. Gli azzurri hanno reagito da grande squadra alla sconfitta contro la Juventus, conquistando 4 punti tra Sampdoria e Inter e poi demolendo la Lazio con un rotondo 5-2 . Partenopei dunque in piena corsa per la zona Champions, essendo a 2 punti da Atalanta e Juventus e a 3 dal Milan.

All’andata le due squadre hanno dato vita ad un match incerto e combattuto fino alla fine, che si è chiuso sull’1-1 . Al goal di Izzo ha risposto negli ultimi minuti della sfida Insigne.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO-NAPOLI 

Rientro importante per Nicola che ritrova tra i pali Sirigu, guarito dal Covid. Il portiere ha grosse chances di prendere il posto di Milinkovic-Savic, mentre non ci sono molti dubbi sul fatto che il trio difensivo sarà composto da Izzo, Nkoulou e Bremer. Singo e Ansaldi presidieranno le corsie esterne, in un centrocampo imperniato sulle geometrie di Mandragora e sulla grinta di Rincon. Per l’ultimo posto in mediana sono in lizza Lukic e Verdi. In avanti, Sanabria è in vantaggio su Zaza per far coppia con Belotti.

Gattuso deve fare a meno dello squalificato Manolas, sostituito con tutta probabilità da Rrahmani (in vantaggio su Maksimovic). Dubbi anche per il ruolo di terzino sinistro, con Mario Rui con più chances rispetto a Hysaj. Di Lorenzo e Koulibaly completano la difesa davanti a Meret, in un 4-2-3-1 con Fabian Ruiz e Demme a formare la diga di centrocampo. Politano, Zielinski e Insigne formano la linea dei trequartisti, mentre per il ruolo di punta Gattuso dovrebbe optare per Osimhen. Lozano e Mertens verso la panchina.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Singo, Rincon, Mandragora, Verdi, Ansaldi; Sanabria, Belotti.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen.