Corsa all'Europa:Il Milan cade a Marassi - IL TORO SIAMO NOI
Corsa all'Europa:Il Milan cade a Marassi - IL TORO SIAMO NOI
Corsa all'Europa:Il Milan cade a Marassi - IL TORO SIAMO NOI
Corsa all'Europa:Il Milan cade a Marassi - IL TORO SIAMO NOI
Corsa all'Europa:Il Milan cade a Marassi - IL TORO SIAMO NOI

Corsa all’Europa:Il Milan cade a Marassi


La Samp continua a credere all’Europa, il Milan continua a non vedere la luce dopo il blackout del derby: la serata di Genova si colora di blucerchiato grazie al regalo di Donnarumma a Defrel dopo neanche un minuto di gioco, Gattusoresta al quarto posto e ora rischia di vedere avvicinarsi le romane nello sprint Champions. Per Giampaoloinvece seconda vittoria consecutiva e aggancio al sesto posto con Lazio e Atalanta.

Dopo l’erroraccio del portiere rossonero inizia la partita: primo squillo milanista con Piatek al 10′: il polacco sfiora il pari con una gran giocata viziata da un fallo di mano, più pericolosa la Samp con Quagliarella che sfiora il raddoppio con un diagonale sul primo palo, messo in angolo da Donnarumma. Altri sussulti prima della mezz’ora con Suso che impegna severamente Audero, bravissimo in tuffo a togliere dall’angolino basso l’1-1 rossonero; a palla fuori partono le proteste rossonere per un tocco di mano precedente in area doriana, il Milan rimedia solo l’ammonizione di Castillejo per aver fatto il gesto del Var a Orsato. La replica Samp è di Quagliarella, che manda a lato un bel destro a giro. Finale di tempo infuocato con Musacchio che sfiora l’1-1 in pieno recupero, decisiva la deviazione di Colley sulla conclusione sottomisura del difensore.

Entra Conti per Ricardo Rodriguez, Defrel manda alto di poco sulla traversa, gli risponde Suso che colpisce l’esterno della rete. Dopo un’oretta e spiccioli, Gattuso manda in campo Cutrone proprio per Suso: meno fantasia, più peso al centro dell’attacco con una spalla per Piatek. Replica Giampaolo, Saponaraper Ramirez, controreplica finale di Ringhio che butta dentro anche Paquetà per Biglia.

La Samp va vicina due volte a chiudere la partita: Quagliarella vede il suo destro da dentro l’area deviato sulla traversa, poi è Defrel che in campo aperto spreca il contropiede tirando debolmente. Il match resta in bilico, Gabbiadini per Quagliarella, tutto il Milan che chiede un rigore per un contatto tra Murru e Piatek: Orsatova a vedere sul monitor, il difensore sembra sfiorare il pallone ma anche fare fallo successivamente, il direttore di gara conferma la decisione. Sette minuti di recupero, squadre lunghissime, occasioni confuse (Donnarumma decisivo su Saponara, colpo di testa di Piatek parato da Audero), ultimi assalti rossoneri disperati nel vuoto: la Samp ringrazia Donnarumma e si prende tutto.