Un'altra impresa del Toro di Coppitelli - IL TORO SIAMO NOI
Un'altra impresa del Toro di Coppitelli - IL TORO SIAMO NOI
Un'altra impresa del Toro di Coppitelli - IL TORO SIAMO NOI
Un'altra impresa del Toro di Coppitelli - IL TORO SIAMO NOI
Un'altra impresa del Toro di Coppitelli - IL TORO SIAMO NOI

Un’altra impresa del Toro di Coppitelli


Torino Atalanta Primavera 2-0: è finita, i granata ribaltano il risultato dell’andata e si qualificano per la finale di Coppa Italia, dove affronteranno la Fiorentina. Una vittoria arrivata nel secondo tempo, dopo che l’Atalanta si era fatta preferire: al 57’ minuto la Dea era anche passata in vantaggio con Colley, ma il guardalinee aveva annullato per una posizione di fuorigioco; è stato il segnale della svolta per il Torino, che prima ha sfiorato il gol con un tiro di De Angelis sugli sviluppi di una punizione e poi lo ha trovato con Nicola Rauti, che ha trasformato un calcio di rigore per un fallo di mano di Colpani che, nonostante il rimbalzo sul ginocchio precedente, aveva il braccio largo. Trovato il vantaggio, il Torino ha abbassato troppo il baricentro e ha rischiato: a due minuti dal termine Ambrogio ha sbrogliato la matassa intervenendo su un pericoloso cross, poi in pieno recupero è arrivato il sigillo di Mouhamed Belkheir, che ha colpito un’Atalanta tutta sbilanciata alla ricerca del gol qualificazione e che, beffardamente, qualche secondo prima si era divorata il gol con Kulusevski che aveva sparato addosso a Gemello. Dunque il Torino conferma la finale di Coppa Italia già raggiunta lo scorso anno, e ora contro la Fiorentina proverà a fare il bis di trofei. (agg. di Claudio Franceschini).